QR code per la pagina originale

Nokia in trattativa con le major della musica

,

A Dicembre, Nokia, la prima compagnia al mondo nel campo della telefonia mobile, aveva annunciato la volontà di offrire musica, in accordo con Universal Music Group, senza limiti e per oltre un anno, ai suoi clienti. Nel corso di questi mesi si è mostrata coerente con gli obiettivi, superandone i propositi.

Qualche giorno fa Nokia, con un’intervista al Financial Times, dichiara di essere in trattativa con Sony, BMG, EMI e Warner Music, più una decina di etichette indipendenti, per vendere la loro musica attraverso il servizio Comes With Music, per cui è atteso il lancio nei prossimi mesi.

Questo servizio rappresenta una novità assoluta nella strategia della compagnia da cui sono attesi ritorni per miliardi di euro nei prossimi anni.

Riguardo ad una possibile concorrenza di Apple, impegnata da tempo in colloqui con le principali case discografiche, Anssi Vanjoki, vice presidente di Nokia e responsabile del settore marketing, dichiara, al quotidiano inglese, di non esserne preoccupato in quanto, il progetto ha una marcia in più data dalla possibilità di fare business anche per altri operatori. Dicendo questo, porta ad esempio la vendita di T-shirt di artisti musicali.

Inoltre, al fine di rinforzare il settore dei servizi, Mr. Vanjoki dichiara che la compagnia di Helsinki è aperta a nuove acquisizioni.

Nokia ha concluso una serie di accordi negli ultimi due anni, come ad esempio lo scorso Ottobre, con l’acquisto di Navteq, la compagnia statunitense specializzata in mappe per il web, per una cifra pari a 8,1 miliardi di dollari.

Nuovi investimenti nel mercato dei servizi Internet, indirizzati in particolare ai mercati emergenti, sono visti di buon occhio anche dagli analisti del settore, data la posizione di leadership, in qualità di fornitore di telefonini, che Nokia detiene nei paesi in via di sviluppo.