QR code per la pagina originale

Tracker islandese ha la meglio in tribunale

,

Dall’Islanda giunge la notizia che un tracker torrent ha avuto la meglio in tribunale su di un associazione che l’aveva accusato di permettere la condivisione di materiale protetto da copyright.

Il tracker in questione è Torrent.is, mentre l’associazione che lo ha accusato è la SMAIS, la quale protegge i copyright sui film nel paese islandese.

La SMAIS aveva ottenuto una ingiunzione preliminare che aveva causato il blocco del sito, dopo di che era previsto il dibattito in tribunale, circa quattro mesi dopo l’ingiunzione. Il giudice però, a sorpresa, ha respinto il caso affermando che i file Torrent non sono protetti da copyright, perché contengono solo meta-dati, ovvero “descrivono” file protetti da copyright, ma non lo sono in quanto tali.

Sembra proprio che ci sarà un appello dopo questa decisione della corte suprema, ma intanto, il giudice ha deciso che la SMAIS deve pagare le spese giudiziarie che si aggirano sulle 500.000 corone islandesi, cioè circa 4.250 euro.