QR code per la pagina originale

Microsoft annoia volutamente gli utenti di Vista

Gli sviluppatori di Microsoft avrebbero creato i messaggi pop-up "Controllo dell'account utente" per seccare intenzionalmente i propri utenti. Nonostante sia ritenuta noiosa e superflua, solo il 12% degli utilizzatori di Vista ha disattivato la funzione

,

«Controllo dell’account utente. Per continuare è necessaria l’autorizzazione dell’utente». A più di un anno dalla sua commercializzazione, ormai la maggior parte degli utenti di Windows Vista sono avvezzi ai frequenti messaggi di allerta mostrati (UAC) per difendere l’ambiente software da modifiche potenzialmente deleterie per il sistema operativo di Microsoft. I frequenti messaggi mostrati dalla funzione UAC, ritenuti spesso superflui e inutilmente ridondanti, sono diventati uno dei principali luoghi comuni su Windows Vista destando spesso l’ironia di esperti in sicurezza informatica e sviluppo di nuovi applicativi.

Nel corso di un recente intervento alla RSA Conference di San Francisco, David Cross, product manager di Microsoft, ha candidamente ammesso la principale funzione di UAC: «La ragione per cui abbiamo inserito il “Controllo dell’account utente” nella nostra piattaforma è stata per seccare i nostri clienti. Lo dico seriamente». Una ammissione che conferma la sensazione di fastidio provata, e segnalata nel corso degli ultimi mesi, da numerosi utenti esasperati dalle continue e iterate richieste di autorizzazione da parte del sistema operativo.

«La maggior parte degli utenti avevano privilegi da amministratore nei precedenti sistemi operativi e quasi tutti gli applicativi avevano bisogno di questi privilegi per essere installati o eseguiti» ha poi aggiunto Cross. Stando alle dichiarazioni fornite dal product manager, UAC sarebbe stato concepito con il preciso obiettivo di scoraggiare azioni radicali sul sistema operativo da parte dell’utente, che in alcuni casi avrebbero potuto comprometterne seriamente la stabilità. Secondo Microsoft, l’inserimento del controllo dell’account utente avrebbe dovuto anche stimolare i produttori di software per i suoi OS a creare e implementare applicativi maggiormente sicuri e accettati da subito da UAC. L’assenza di una risposta in questa direzione dai creatori di software avrebbe parzialmente svuotato di significato il sistema di controllo sviluppato da Redmond.

Il sistema di controllo utente non interviene solamente per autorizzare, o meno, l’installazione di nuovi applicativi, ma anche nel caso in cui si proceda alla modifica di alcuni particolari file o si desideri accedere ai pannelli di configurazione dell’hardware del sistema. Secondo Cross, nonostante il sistema sia stato concepito per seccare gli utenti, solamente il 12% dei possessori di Vista avrebbero optato per la sua disattivazione attraverso il pannello di controllo. Il noioso sistema di doppia verifica costituirebbe, dunque, una precauzione in più cui pochi sembrano essere realmente disposti a rinunciare.