QR code per la pagina originale

Cambiare le immagini delle cartelle

L'articolo descrive la procedura per personalizzare l'immagine e l'icona di una cartella.

,

Probabilmente ci siamo accorti tutti che Windows Vista distingue graficamente le varie cartelle con icone diverse in base al contenuto, ma non tutti sapranno che è possibile modificare l’immagine relativa.

Vista contraddistingue l’icona della cartella con quella piccola immagine che sembra uscirne. Dove ci saranno file di Word, per esempio, vedremo la “W” azzurra far capolino dal faldone, mentre se avremo dei pdf sarà come sbirciarne la prima pagina. Allo stesso modo, le cartelle contenenti foto mostreranno un’anteprima delle immagini e così via.

Se vi trovate in una finestra di esplorazione con le cartelle interne contrassegnate da iconcine molto piccole e volete rendervi conto di cosa sto dicendo, dovrete cambiare la visualizzazione del contenuto della cartella ed ingrandire le icone. Per farlo non è necessario, come in passato, entrare nelle proprietà della cartella, ma è sufficiente alzare lo sguardo alla parte superiore della finestra, dove potrete trovare una barra con alcune voci tra cui Visualizza, con le varie opzioni.

Per informazioni più dettagliate su questa procedura, potete far riferimento al post su come cambiare la visualizzazione del contenuto di una cartella.

Per cambiare l’immagine associata a una cartella, possiamo fare clic col tasto destro sull’icona e scegliere la voce Proprietà. Nella finestra che si apre, apriamo Personalizza tra le voci in alto. Qui troveremo le sezioni Tipo di cartella, Immagine cartella e Icona cartella.

Che differenza c’è tra modificare l’icona di una cartella e cambiarne l’immagine?

Il modo più semplice per capire bene il concetto è quello di entrare nelle impostazioni relative a ciascuna delle due opzioni:

  • Nella sezione Icona cartella, clicchiamo sul pulsante Cambia icona, che già conoscevamo nelle passate edizioni di Windows. Si aprirà una finestrella con una vasta scelta di simboli per l’icona e sarà possibile sostituire il disegno del faldone che contraddistingue la nostra cartella con una qualsiasi di queste immagini. Se lo facciamo e confermiamo cliccando su Ok, vedremo che nella finestra di esplorazione la nostra cartella avrà, in basso a sinistra nella barra delle informazioni, una nuova icona. Sarà possibile in ogni momento tornare all’icona predefinita tornando su Proprietà/Cambia icona e selezionandola dall’elenco, o cliccando sul pulsante Ripristina.
  • Nella sezione Immagine cartella, che è quella che ci interessa per il nostro scopo primario, clicchiamo su Scegli file e il sistema ci permetterà di entrare in una finestra di esplorazione dove visualizzeremo tutti i file associabili all’immagine. Ne scegliamo uno e confermiamo con Apri e poi nuovamente con un clic sul pulsante Applica (nel caso in cui vogliamo vedere il risultato senza chiudere la finestra delle proprietà) oppure Ok. L’immagine prescelta farà ora capolino dal faldone, nell’icona della cartella. Anche in questo caso è possibile tornare all’immagine scelta originariamente dal sistema, usando il pulsante Ripristina predefinita dalla finestra Proprietà/Personalizza.

Un’osservazione da fare è che Windows permette di selezionare come immagine di riferimento non solo un file contenuto effettivamente nella cartella, ma uno qualsiasi, purché compatibile (file immagine o pdf.) ed ubicato nel nostro computer.

Possiamo ora scegliere per ogni archivio di fotografie quale foto lo possa rappresentare meglio e mettere, ad esempio, il primo piano del gatto sulla cartella delle nostre foto.

Ma non è finita qui, infatti non è necessario modificare queste impostazioni per una cartella alla volta, ma è possibile anche mettere in pratica la procedura su una serie di cartelle in contemporanea.

È sufficiente selezionare tutte le cartelle che si desidera e solo allora cliccare su tasto destroProprietà. La personalizzazione verrà in questo caso applicata a tutte le cartelle selezionate.

Possiamo dunque divertirci ad impostare un’immagine o un’icona per ogni categoria di cartelle: ad esempio usare la stessa immagine per tutte le cartelle importanti, per quelle personali, per gli archivi di documenti di testo e così via, differenziando le cartelle utili con le immagini ad esse associate.

Infatti, contrassegnando le cartelle con immagini scelte da noi, possiamo creare una sorta di “riconoscimento visivo” delle cartelle che ci interessano di più, ossia distinguerle “a occhio”.