QR code per la pagina originale

Wind torna a puntare sulla banda larga mobile

,

Negli ultimi 2 anni mentre Tim, Vodafone e Tre spingevano molto sull’acceleratore nel settore della connettività mobile, Wind è sempre rimasta a sonnecchiare.
Copertura 3G davvero scarsa, semi flat GPRS non certamente favorevolissime. Insomma il target di Wind non era proprio la banda larga mobile.

Adesso il vento sembra cambiare con un rilancio del gestore “arancione” verso prodotti che sfruttano collegamenti ad alta velocità Hsdpa sino a 3,6Mbit.
Per l’occasione Wind propone nuove flat dati rivolte alla massa e non a mercati di nicchia come per esempio quello business.

Vediamo dunque le novità in casa Wind nel settore della connettività mobile.
Mega 1500 permette con 8 euro al mese di avere 500Mb da consumare nell’arco di un mese.
Mega No Limit in cambio di 20 euro mensili permette una navigazione a consumo sino a 2,5Gb mensili.
L’offerta più interessante è invece la Mega 15000 che con 30? permette di navigare sino a 5Gb in un mese.

Tutte queste offerte sono rinnovabili di mese in mese in maniera automatica.
Esistono anche soluzioni non a Mb ma a tempo.
La Mega 100 Ore permette con 15? di navigare per 100 ore mensili, mentre la Mega Ore concede per 9? mensili di navigare per 50 ore.

E’ innegabile che le tariffe migliori sono quelle a traffico perchè concedono maggiore libertà anche se c’è da dire che attualmente non sono le più economiche e che la copertura Umts/Hsdpa di Wind non è certo molto estesa.

Con l’occasione Wind lancia anche per il mercato consumer il servizio Blackberry con mini abbonamenti dati (per ricevere ed inviare le e-Mail) dedicati.
I terminali in oggetto sono il Pearl 8100 e il Curve 8300.