QR code per la pagina originale

Il Web 2.0 continua a crescere

I blog costituiscono ancora una delle principali attrattive del Web. Specialmente nei paesi asiatici, la voglia di comunicare attraverso i weblog contagia quasi 3 utenti su 4 della Rete. Anche in Italia il fenomeno è ancora in relativa crescita

,

Sembra essere molto più lunga del previsto l’ondata che negli ultimi anni ha visto crescere e moltiplicarsi i blog nel villaggio globale. Non ha dubbi in proposito l’agenzia di comunicazione Universal McCann, che ha recentemente stilato un rapporto [pdf, 26 Mb] sullo stato dell’arte della Rete a livello planetario. L’ambizioso progetto, concretizzatosi nel report, è stato realizzato sulla base delle informazioni raccolte attraverso un sondaggio su un campione di 17.000 utenti abituali di Internet. Tramite l’indagine demoscopica, Universal McCann ha così registrato i principali usi, le tendenze e le abitudini della Rete.

Il 45% degli intervistati ha dichiarato di aver avviato un blog personale, una percentuale in sensibile crescita rispetto al 29% circa registrato nel corso del 2006. Un dato significativo, che dimostra come la blogosfera costituisca ancora una forte attritiva per coloro che utilizzano il Web e sono desiderosi di far sentire la loro voce. L’aumento non si registra solamente tra i creatori di contenuti, ma anche tra i lettori di blog in ascesa su scala globale di circa 20 punti percentuali rispetto al 2006. Attualmente il 77% del campione statistico ha dichiarato di consultare con una discreta frequenza i blog. Il dato rispetto a due anni fa è in forte crescita in numerosi paesi in via di sviluppo come Cina (dal 58% al 88%), Filippine (dal 33% al 90%), ma anche in paese economicamente più avanzati come la Germania (dal 20% al 55%) e l’Australia (dal 21% al 62%). Interessante il dato italiano, perfettamente fermo a due anni (79%) dopo una lieve flessione nel corso del 2007 (76%).

Su scala globale, il 31% degli utenti dichiara di leggere quotidianamente i blog, il 40% con cadenza settimanale e il 16% con frequenza mensile, mentre il 13% consulta i weblog saltuariamente e in maniera occasionale. Su scala locale, gli italiani si discostano molto poco dal dato complessivo, con una quantità di lettori giornalieri assidui pari al 37%. I consumatori quotidiani di blog più voraci sembrano essere i giapponesi (50%), i cinesi (46%) e i brasiliani (52%). Fanalino di coda i tedeschi con il 17% di lettori giornalieri e il 21% di utenti della Rete quasi del tutto disinteressati ai blog.