QR code per la pagina originale

Yahoo, aperti a nuove offerte… anche di Microsoft

,

Si riapre e chiude la trattativa tra Microsoft e Yahoo! per definire amichevolmente l’operazione di fusione tra le due società prima di procedere per un’offerta ostile.

Infatti le trattative tra il colosso di Redmond e il motore di ricerca, che erano state riprese alla ricerca di un buon compromesso per entrambe le società portando Microsoft a mettere sul piatto 33 dollari per azione a fronte dei 31 inizialmente offerti, sono fallite.

“Steve Ballmer”, amministratore delegato di Microsoft, aveva annunciato che, in caso di mancato accordo, Microsoft si sarebbe rivolta direttamente agli azionisti.

L’accordo non è stato raggiunto, Yahoo infatti chiederebbe un’offerta da 37 dollari per azione. Ballmer in un comunicato stampa afferma:

Riteniamo che le richieste economiche avanzate da Yahoo non abbiano senso per noi, ed è nell’interesse degli azionisti e dei dipendenti di Microsoft e degli altri azionisti ritirare la nostra proposta.

Siamo di fronte a una esagerazione di Yahoo?

Resta da vedere gli sviluppi della vicenda. Intanto Yahoo lascia le porte aperte a Microsoft e a nuovi eventuali acquirenti purché il prezzo sia appropriato. Nuovo rilancio di Microsoft?