QR code per la pagina originale

Il governo greco dice si a Deutsche Telekom

,

Il governo greco, a metà della settimana scorsa, ha ufficializzato l’accordo con Deutsche Telekom, una delle maggiori compagnie di telecomunicazioni europea, per il controllo operativo della Hellenic Telecommunications Organization.

Le due parti erano in trattativa da Marzo. L’approvazione che ha dato il via libera al buon esito della trattativa è stata particolarmente controversa. Le polemiche, sollevate dal partito dell’opposizione del governo greco, accusano i due partiti al potere di far divenire la Grecia “una provincia della Germania”.

La società tedesca, infatti, al prezzo di 9 euro per azione, è divenuta proprietaria del 3% di Ote e, già è nota la volontà di volerne partecipare per un altro 19,9 percento attraverso l’investitore privato Marfin Investment Group, per una cifra che si aggirerebbe sui 2,6 miliardi di euro. Infine, un ulteriore 2% sarà acquisito sul mercato.

Deutsche Telekom si conquista in totale circa il 25% della società greca.

Il Ministro delle Finanze “George Alogoskoufis “ha placato gli animi dell’opposizione dichiarando che, alla compagnia tedesca non verrà consentito di comprare o vendere azioni fino al 2011 e assicurando che al governo spetterà l’ultima parola sui diritti dei lavoratori e le politiche di vendita di Ote.