QR code per la pagina originale

Uso del Wi-Fi in espansione, cresce l’allerta per i probabili effetti negativi sull’organismo

,

Torniamo a parlare dei problemi che le onde elettromagnetiche possono causare all’organismo umano, tema che sta diventato davvero molto dibattuto negli ultimi anni. Quando parlo di onde elettromagnetiche faccio chiaramente riferimento al segnale delle antenne GSM, Wi-Fi e prossimamente WiMAX.
L’opinione degli scienziati è divisa tra chi dice che queste onde fanno male e chi invece afferma che la mancanza di studi sugli effetti a lungo termine, non può realmente indicare la dannosità delle onde elettromagnetiche sull’organismo umano.

Da quando però l’utilizzo del Wi-Fi ha avuto un fortissima espansione sul territorio sia italiano che europeo i fatti che stanno accadendo potrebbero dare ragione alle persone che vedono le tecnologie wireless come dannose per l’uomo.

Posso infatti ricordarvi l’articolo sempre scritto da me su questo blog, avevo raccontato i fatti accaduti in Francia, dove in alcune biblioteche, dopo l’installazione di una rete interna WiFi, alcuni impiegati delle stesse iniziarono ad avvertire malori, tipo nausea e mal di testa. In seguito la rete venne smantellata.

Questa è solo uno dei tanti fatti accaduti in Europa, ora l’attenzione però è puntata sull’Inghilterra, dove l’uso del WiFi è davvero molto diffuso in tutte le città e ne viene fatto un uso smodato anche nelle scuole medie ed elementari.

Ed è qui, proprio nelle scuole dove i bambini sono giornalmente esposti alle onde elettromagnetiche che il WiFi potrebbe teoricamente creare maggior danno, come abbiamo detto, essendo questa una tecnologia troppo nuova (senza studi che ne certificano la sicurezza) e che con troppo fretta è stata immessa sul mercato, per ovviare alle cablature a filo, troppo costose e imgombranti per gli enti e per i carrier.

I bambini sono molto più sensibili alle onde elettromagnetiche, infatti il loro cranio non è ancora ben sviluppato, al pari di un adulto, in più è su di loro che si vedranno i reali segni delle radiazioni elettromagnetiche perché stanno crescendo proprio nel periodo di maggiori uso di queste tecnologie, al contrario delle persone adulte che solo negli ultimi anni stanno venendo a contatto con le onde elettromagnetiche.

Certo l’uso del Wireless ha portato notevoli vantaggi alla società odierna, ma un uso più meditato di questa tecnologia e una maggiore considerazione della sicurezza sanitaria, potrebbe in futuro evitare spiacevoli conseguenze soprattutto a quelle fasce della popolazione più soggette alle onde elettromagnetiche, come appunto i bambini e gli elettrosensibili che a quanto pare si sono involontariamente candidati a essere le cavie delle nuove tecnologie Wireless. Per saperne di più sull’elettromagnetismo e suoi effetti, sul forum di WiMAX-italia.it esiste una discussione ancora aperta a riguardo.