QR code per la pagina originale

Eee PC 901 con CPU Atom e Bluetooth in arrivo a Giugno

,

La presentazione dell’Asus Eee PC 900 è avvenuta solo da pochi giorni, ma già è pronto il lancio sul mercato taiwanese del terzo modello, denominato Eee PC 901.

Il sito Digitimes afferma che il debutto commerciale avverrà il 3 Giugno, praticamente in contemporanea al “vecchio” modello che verrà venduto in Italia.

Dal punto di vista hardware, le uniche differenze tra le due versioni saranno il processore Intel Atom N270 a 1,6 GHz, che sostituirà il Celeron M ULV a 900 MHz e un modulo Bluetooth. Le altre specifiche tecniche saranno le stesse del modello precedente.

È stato rivisto anche il design dello chassis, che ora risulta più “elegante”, con spigoli curvi e smussati; il logo Asus è stato sostituito con il logo Eee PC, nella parte inferiore del display e sul coperchio; infine, è stata usata una lega metallica per alcune parti della tastiera, della cerniera di chiusura e del touchpad.

Per quando riguarda le prestazioni non ci sono ancora dati ufficiali, ma alcune stime parlano di una maggiore velocità di Atom solo durante l’uso di applicazioni ottimizzate per il multithreading, mentre sarà minima la differenza rispetto al Celeron M con i software da ufficio e per Internet.

Il basso consumo della CPU Atom consentirà di aumentare l’autonomia della batteria fino a un massimo stimato di 5 ore.

Contrariamente a quanto affermato da Asus e Intel durante il CES 2008 di Las Vegas, il nuovo modello non avrà nessun modulo WiMAX, ritenuto non ancora maturo. Tra l’altro, le schede WiMAX disponibili per Atom sono progettate per operare sulla frequenza di 2,5 GHz. La banda di frequenza 3,4 – 3,6 GHz, oggetto della gara di assegnazione in Italia, non penetra i muri e, anche se non impedirebbe di usare il WiMAX, non permetterebbe di sfruttarlo al meglio.

Il lancio ufficiale avverrà durante il Computex di Taipei all’inizio di Giugno e dovrebbe essere disponibile in Italia verso la fine dell’Estate. Il prezzo di listino sarà 649 $, equivalenti a circa 419 ?, che probabilmente diventeranno 449 ?, in base a un “virtuale tasso di cambio” in vigore nel nostro Paese.