QR code per la pagina originale

Opera 9.5 avrà un antimalware integrato (update)

Opera Software stringe una partnership con Haute Secure al fine di integrare all'interno della versione 9.5 del suo browser una tecnologia in grado di rilevare e debellare le minacce dei sempre più diffusi malware. Il browser è alla sua prima RC

,

Opera Software ha annunciato una nuova partnership con Haute Secure, società specializzata nella produzione di software in grado di offrire una completa protezione contro i malware, al fine di incorporare la tecnologia messa a disposizione da Haute Secure all’interno della versione 9.5 di Opera. Tale soluzione offrirà nativamente agli utenti del browser una protezione contro la sempre più diffusa presenza di codice malevolo all’interno delle pagine Web.

Haute Secure 2.0, disponibile anche come plugin per Internet Explorer e Firefox, permette di bloccare l’accesso ai portali al cui interno sono presenti minacce informatiche basandosi su di un ampio database costantemente aggiornato e analizzando i siti a livello di link anziché di dominio. Ciò offre la possibilità di bloccare solamente le pagine realmente infette, anziché l’accesso ad interi portali. La soluzione adottata da Opera dovrebbe però offrire una soluzione più affidabile rispetto alle altre implementazioni in quanto il software risulta profondamente integrato nel codice del browser. «Gli utenti del Web si trovano oggi difronte a molte più minacce rispetto al passato», dichiara Steve Anderson, co-fondatore di Haute Secure, all’interno del comunicato: «Haute Secure è impegnata esclusivamente nel realizzare la miglior protezione possibile da malware, in grado di evitare che gli utenti diventino delle vittime semplicemente navigando su Internet. Grazie all’impegno di Opera nel garantire la sicurezza dei suoi utenti, la nostra partnership protegge più di 20 milioni di utenti del Web da attacchi malevoli».

Dopo aver introdotto nel 2006 la protezione anti-phishing all’interno del suo browser, Opera si appresta a divenire un prodotto ancora più sicuro, anche se la tecnologia adottata dovrà comunque confrontarsi con quanto offerto dall’imminente terza incarnazione di Firefox, dotato anch’esso di una protezione integrata contro i malware e basata sui dati provenienti da Google e StopBadware, in grado di impedire il caricamento di siti considerati pericolosi.

Lo sviluppo della nuova versione di Opera è ormai alle battute finali. La società produttrice del browser ha da poco rilasciato una Release Candidate che segna la fine del beta test e apre l’attesa per l’edizione definitiva. Il nuovo aggiornamento ripara un alto numero di bug e falle riscontrate nella fase beta e aumenta sensibilmente la stabilità dell’applicativo, sia in ambiente Windows che Mac. Entrambe le versioni RC possono essere scaricate dal portale download.com (versione Win, edizione Mac).

UPDATE (11:45): Accorciando notevolmente i tempi, Opera ha da poche ore rilasciato la nuova versione ufficiale del suo browser, che giunge dunque all’edizione 9.5. Confermata la presenza di dispositivi antimalware e nuove soluzioni per la condivisione di URL e bookmark tra Opera per desktop e Mini, la versione del browser per gli smartphone. Oltre a un look parzialmente rinnovato, il nuovo applicativo propone una maggiore stabilità nella gestione delle email e dei feed RSS. Opera 9.5 può essere scaricato dal sito Web del produttore nelle versioni Windows, Mac e Linux.