QR code per la pagina originale

Twingly, il motore di ricerca spam-free

Terminata una prima fase di test, il motore di ricerca per blog della startup svedese si apre a tutti gli utenti della Rete. L'innovativa funzione "spam-free" consente di effettuare ricerche esclusivamente nei blog completamente liberi da spamming

,

Si chiama Twingly e assicura di essere il primo motore di ricerca per blog completamente privi di spamming. Il nuovo portale appartiene alla omonima startup svedese ed è operativo già da qualche mese sul Web. Ora, terminata una prima fase di beta test privata, il motore di ricerca apre le sue porte a tutti gli utenti della Rete, che potranno contribuire a rendere più efficienti e ricchi i suoi database.

A differenza dei tradizionali motori di ricerca, o degli aggregatori per blog tipo Technorati, Twingly offre una funzione aggiuntiva per compiere le proprie ricerche solamente nei blog che non veicolano spamming in Rete. A differenza dei metodi tradizionali, che prevedono l’eliminazione dei weblog dediti allo spamming dai database, il nuovo motore di ricerca propone ai suoi utenti una vera e propria rivoluzione copernicana. Partendo da zero con i suoi indici, Twinlgy provvede a selezionare i blog prima di inserirne gli indirizzi nei suoi database. Una sorta di cernita preventiva, che secondo i responsabili del motore di ricerca potrebbe portare in breve tempo a risultati affidabili e maggiormente pertinenti, senza il fastidio del rumore di fondo causato dallo spamming.

La procedura non è però semplice. Mentre il motore di ricerca “generico” di Twingly annovera oltre 30 milioni di blog, il database della versione “spam-free” ne conta appena 500mila ed è ancora in fase di beta test pubblico. Entro la fine dell’anno, gli sviluppatori di Twingly confidano di portare l’innovativa sezione del loro motore di ricerca ad alcuni milioni di blog, ma fornire una stima precisa sembra essere al momento impossibile.

L’algoritmo di Twingly basa il proprio funzionamento sulla qualità dei link presenti in ogni blog. Quando un nuovo sito viene aggiunto al motore di ricerca, l’algoritmo provvede a setacciare i collegamenti da e verso il nuovo blog, valutando quindi se esso sia o meno nei principali circuiti dello spamming online. I primi risultati forniti dal motore di ricerca “spam-free” sembrano essere incoraggianti per i prossimi sviluppi della piattaforma.

Oltre a offrire i servizi di ricerca nella blogosfera, Twingly offre ai propri utenti di votare i risultati ottenuti interrogando i suoi database, affinando così ulteriormente la qualità delle ricerche. La funzione “Hot right now” valuta invece gli argomenti maggiormente discussi dai blogger, guidando l’utente come in un tradizionale aggregatore.