QR code per la pagina originale

Microsoft si prepara all’advertising in TV

Microsoft ha da poco acquisito Navic Networks, società statunitense specializzata nella produzione di campagne pubblicitarie per la televisione in formato digitale. L'accordo è il primo grande passo di Redmond nell'advertising televisivo

,

All’indomani del nuovo fallimento nell’acquisizione di alcuni asset strategici di Yahoo, che ha preferito infine una partnership con Google, è giunto il momento di nuove acquisizioni da parte di Microsoft. Il colosso dell’informatica ha da poco avviato le procedure per acquistare Navic Networks, una società specializzata nel fornire supporto per la creazione di campagne pubblicitarie sui canali televisivi. Come spesso accade per questo genere di acquisizioni condotte in via privata, i termini dell’accordo non sono stati diffusi, né tanto meno l’entità complessiva della transazione che ha consentito a Redmond di entrare in possesso di Navic Networks.

L’accordo stipulato tra le due società sancisce il primo grande passo di Microsoft nell’advertising dei media tradizionali, asset finora non strategico e sempre subordinato al dinamico panorama della pubblicità online. «Ovunque i media sono utilizzati con un formato digitale o un dispositivo digitale, cercheremo di avere piattaforme tecnologiche rilevanti per l’advertising» ha dichiarato Scott Ferris, general manager per la sezione Advertiser and Publisher Solutions di Microsoft, confermando l’intenzione della sua società di diversificare le proprie potenzialità nelle inserzioni pubblicitarie, mantenendo come punto di riferimento i formati digitali sia online che offline.

Le soluzioni tecnologiche offerte da Navic Networks vanno, infatti, oltre il normale concetto di pubblicità sul mezzo televisivo. Sfruttando le potenzialità delle piattaforme digitali, la società offre una serie di servizi per rendere maggiormente interattive e coinvolgenti le campagne pubblicitarie sulla televisione digitale, rendendo l’advertising stesso un momento degno di nota per l’intrattenimento televisivo. Grazie alla possibilità di comunicazione biunivoca offerta dai set-top box, Navic Networks permette di creare annunci maggiormente calibrati e che vedono il ricevente come soggetto attivo e non semplice spettatore passivo degli annunci. Utilizzando le informazioni fornite dai decoder digitali, Navic Networks è, inoltre, in grado di fornire annunci pubblicitari personalizzati ponderati sulle abitudini dei singoli telespettatori, rendendo così le pubblicità maggiormente pertinenti e più appetibili proprio come avviene online con gli annunci contestuali.

Al momento, circa 35 milioni di utenti negli Stati Uniti sono già raggiunti dai servizi offerti da Navic Networks attraverso alcune delle principali emittenti statunitensi, come il colosso Time Warner. Il bacino di partenza per Microsoft è dunque particolarmente significativo e potrà consentire al colosso dell’informatica, una volta terminata l’integrazione della compagnia, la sperimentazione di nuove soluzioni per l’advertising in grado di adattarsi sia al formato televisivo che ai video trasmessi sul Web.