EA prende altro tempo ma Take-Two non molla

Take-Two non torna sui suoi passi e non è di certo una questione di tempo. A nulla infatti è valsa la recente decisione del board di Electonic Arts, di estendere il limite dell’offerta di un mese, al 18 Luglio.L’OPA, lanciata in Febbraio dalla software house di videogames quali “Madden” e “Need for Speed”, ammonta a

Take-Two non torna sui suoi passi e non è di certo una questione di tempo. A nulla infatti è valsa la recente decisione del board di Electonic Arts, di estendere il limite dell’offerta di un mese, al 18 Luglio.

L’OPA, lanciata in Febbraio dalla software house di videogames quali “Madden” e “Need for Speed”, ammonta a 2 miliardi di dollari. Una cifra che il competitor, padre dello strabiliante successo “Grand Theft Auto”, ha rifiutato su due piedi.

“Strauss Zelnick”, chairman di Take-Two, ha dichiarato che “l’estensione della proposta di EA, non cambia il fatto che tale proposta sottovaluta significativamente il valore della società”, aggiungendo un invito, rivolto agli azionisti, di non cedere alle offerte di EA.

Nonostante le divergenze, Take-Two ed Electronic Arts, percorrono una strada comune al Nasdaq, dove le loro azioni hanno perso rispettivamente 5 (26,35$) e 44 cents (46,62$).

Ti potrebbe interessare
Scovata botnet da 1,9 mln di pc infetti
Software e App

Scovata botnet da 1,9 mln di pc infetti

Gli esperti di Finjan hanno identificato una grande rete di 1,9 milioni di computer infetti controllata da una sola banda di criminali informatici. La botnet è in grado di far eseguire numerosi comandi ai pc tramite un server remoto localizzato in Ucraina

Apple tra iPod e videogiochi
Web e Social

Apple tra iPod e videogiochi

L’evento speciale di Apple porta una nuova generazione di coloratissimi iPod Nano, una versione riveduta e corretta dell’iPod Touch e il debutto dell’atteso iTunes 8. Unica nota di discontinuità con il passato sembra essere un sogno proibito: il gaming

AMD: Bulldozer e set di istruzioni SSE5
amd

AMD: Bulldozer e set di istruzioni SSE5

Il 2009 è l’anno in cui AMD ha pianificato il lancio di una nuova famiglia di processori, nome in codice Bulldozer.Al contrario delle CPU Barcelona e Shangai, i core Bulldozer saranno processori basati su un’architettura completamente nuova, sviluppata a partire da zero. Stando alle dichiarazioni di AMD, questa nuova architettura potrà essere impiegata nei settori