QR code per la pagina originale

Come creare un archivio RAR

,

Molti switcher hanno sicuramente avuto più volte a che fare con il formato di compressione RAR, molto diffuso in ambiente Windows, e supportato da numerose utility di archiviazione/decompressione dei dati.

Il RAR è un formato proprietario che, rispetto al più noto ZIP, offre, generalmente, un migliore rapporto di compressione e delle funzionalità aggiuntive, quali la semplice gestione degli archivi in volumi, la creazione di archivi solidi e l’inserimento di settori di recupero per prevenire il danneggiamento dei dati.

Ma è fornito il supporto agli archivi RAR in Mac OS X? La risposta è sì, anche se non in maniera nativa; occorre infatti ricorrere a software di terze parti spesso anche disponibile con licenza freeware; mentre per la decompressione di un archivio in formato RAR esistono molte opzioni, un po’ meno vasta è la disponibilità di programmi che permettano la creazione di archivi in formato RAR.

Uno di questi, sicuramente tra i più semplici da utilizzare è MiniDropRar, un freeware che combina felicemente la potenza degli strumenti basati su linea di comando con l’eleganza di OS X: con un interfaccia immediata ed efficace, rende semplicissima l’archiviazione di file in formato RAR.

La creazione di un archivio non potrebbe essere più immediata: basta trascinare un file, o un’intera cartella sull’icona dell’applicazione così come, se si vuole ottenere un archivio multi-volume, basterà trascinare il file RAR precedentemente creato, sempre sull’icona del programma… alla fine dell’archiviazione, ci verrà chiesto di specificare dove salvare il file.

L’applicazione, davvero poco ingombrante (occupa meno di 500 KB) è stata progettata per piattaforma PPC e richiede almeno Mac OS X in versione 10.2, ad ogni modo svolge bene il suo lavoro anche sui più recenti MacIntel.