QR code per la pagina originale

LibraryThing: il social network per chi ama leggere (seconda parte)

,

Nella prima parte dell’articolo ho parlato della possibilità che offre il social network LibraryThing come luogo di contatto fra appassionati della lettura e dei libri in generale. Le modalità a disposizione degli utenti per interagire sono diverse.

Essi possono conversare con gli altri iscritti al portale riguardo ai loro libri preferiti e possono così stabilire legami sia con quelle persone con le quali vi è coincidenza di gusti sia con gli autori dei testi. All’interno del portale sono presenti vari gruppi di utenti riuniti proprio in base agli specifici interessi personali.

Il sito gravita attorno a tutta una serie di informazioni, come recensioni e commmenti e si può disporre di una vasta gamma di suggerimenti che indicano i libri da leggere, ma anche quelli da non prendere in considerazione.

Particolarmente utile e interessante è la sezione “LibraryThing Luoghi ed Eventi“, dove gli utenti hanno la possibilità di visualizzare le librerie, le biblioteche e gli eventi più vicini a loro e possono poi geolocalizzarli per mezzo di una mappa di Google.

Su LibraryThing è consentito anche scambiarsi e prestarsi libri e i testi che compongono la nostra biblioteca personale possono essere mostrati su siti esterni mediante un widget. inoltre è possibile richiamare i propri contatti anche da del.icio.us, Digg, Blogger, 43Things, Flickr e molti altri siti.