QR code per la pagina originale

Geomapping facile con WMMiniGPS

,

L’aria di vacanze che pervade questo periodo porta inevitabilmente con sé la voglia di uscire e di esplorare l’ambiente che ci circonda. Se poi a questo associamo gli sport che per loro stessa natura trovano nell’estate la stagione più favorevole (trekking, bicicletta ecc), si capisce facilmente come l’interesse verso gli applicativi di geomapping aumenti.

Questo tipo di programmi, accoppiati ad un ricevitore GPS, danno informazioni sulla latitudine, longitudine e altezza attuale, permettono di tracciare un percorso fatto, indicano la posizione rispetto ad un punto stabilito. Le versioni più avanzate sono anche in grado di mappare una qualunque immagine sulla nostra posizione con il risultato, ad esempio, di farci vedere il percorso fatto su una tavoletta IGM.

Con WMMiniGPS, italianissimo freeware per Windows Mobile, è possibile controllare le nostre coordinate, velocità di movimento e visualizzare una bussola. Il programma permette anche di fissare una posizione (attuale o specificata con le coordinate) e mostrarne distanza e direzione dalla posizione attuale.

La funzione che trovo più interessante e più “social” è quella che salva il proprio percorso nel formato klm di Google Earth e GPX, con un intervallo di rilevazione impostabile a piacere. Si possono così controllare, a posteriori, le statistiche (velocità media, distanza percorsa ecc) del tragitto e pianificare, in base a questi dati, luoghi e obiettivi delle prossime uscite. Ma anche condividere il percorso fatto con gli amici, fornendo una risposta molto precisa alla domanda: “dove sei stato?”, e beneficiare a propria volta delle loro scoperte. Chi va in bicicletta o si avventura tra impervi sentieri di montagna sa bene a cosa mi riferisco e a quanto può essere comodo analizzare queste informazioni.

Semplice, leggero ed efficace, anche se l’unico bug che ho riscontrato sul mio N560 consiste nel fatto che il terminale va in standby anche se il programma è nella fase di rivelazione, interrompendo quindi la cattura dei dati. Speriamo in una correzione nelle prossime release.