QR code per la pagina originale

Android è finalmente realtà, arriva G1

T-Mobile ha presentato il primo smartphone al mondo equipaggiato con Android, l'atteso OS open source sviluppato da Google. Costruito da HTC, il nuovo dispositivo è dotato di schermo touch screen, connettività 3G e numerose applicazioni di Mountain View

,

L’androide è infine arrivato. A distanza di un anno dalle prime presentazioni ufficiali, Android compie il proprio debutto sul mercato grazie a T-Mobile e HTC che – insieme a Google – hanno da poco presentato il nuovo smartphone G1. Equipaggiato con l’ormai famoso sistema operativo open source creato dagli sviluppatori di Mountain View, il nuovo telefono cellulare si prepara a sfidare sistemi già ampiamente affermati sul mercato e graditi dai consumatori come Windows Mobile e l’iPhone di Apple.

Il nuovo G1 rientra pienamente nel filone degli ultimi modelli di telefoni cellulari concepiti dalla taiwanese HTC. Un ampio e luminoso display sensibile al tocco sormonta alcuni tasti per le azioni più comuni, mentre la tastiera QWERTY a scomparsa consente la digitazione dei testi per SMS, email e le altre applicazioni concepite per il dispositivo e supportate dall’OS Android. L’attivazione della tastiera modifica la visualizzazione dello schermo da verticale a orizzontale, permettendo una migliore visuale dei documenti con i quali si sta interagendo. Il dispositivo è inoltre dotato di una fotocamera da 3 megapixel collocata sul retro e in grado di scattare fotografie da condividere direttamente in Rete. La connettività è garantita dalla compatibilità con i segnali GSM, UMTS, Bluetooth e WiFi.

Il cuore del G1 è naturalmente il nuovo sistema operativo Android, concepito e sviluppato da Google appositamente per gli smartphone. La schermata iniziale del dispositivo ricorda molto quella tradizionale dei personal computer, con icone per l’avvio rapido di alcune applicazioni, alcuni widget per la visualizzazione di informazioni o fotografie e uno sfondo che può essere personalizzato a piacere dall’utente.

G1

Analogamente alle ultime versioni dei firmware per iPhone, la versione di Android per G1 consente la gestione di più schermate iniziali, così da suddividere e distribuire i propri applicativi su una sorta di desktop esteso accessibile con il semplice tocco delle dita. Un menu aggiuntivo, utile per impostare le icone per l’avvio rapido dei programmi, può essere richiamato sempre attraverso il touch screen, che consente anche di effettuare le operazioni di “drag and drop” tra le cartelle del sistema.