Chipset P55 e GPU integrata per le CPU Intel Havendale

Come più volte annunciato, Intel inizierà la vendita dei processori Nehalem, proponendo la CPU di fascia alta Bloomfield per socket LGA 1366, abbinata al chipset X58.Ma il settore di mercato più appetibile è quello mainstream, dove Intel potrà contare su maggiori volumi di vendita. Ciò però avverrà non prima della seconda metà del 2009.La soluzione

Come più volte annunciato, Intel inizierà la vendita dei processori Nehalem, proponendo la CPU di fascia alta Bloomfield per socket LGA 1366, abbinata al chipset X58.

Ma il settore di mercato più appetibile è quello mainstream, dove Intel potrà contare su maggiori volumi di vendita. Ciò però avverrà non prima della seconda metà del 2009.

La soluzione di fascia media, indicata con il nome in codice Havendale, sarà una CPU dual core per socket LGA 1160, integrerà un controller di memoria dual channel e adotterà un bus DMI per il collegamento diretto tra CPU e i chipset della serie P5x.

Il primo sarà il P55 e, come gli altri della famiglia (P53 e P51), utilizzerà un’architettura a singolo chip, cioè scomparirà la divisioni in northbridge e southbridge, consentendo una minore complessità costruttiva delle schede madri, a tutto vantaggio dei costi di produzione.

Tra le altre caratteristiche, segnaliamo il supporto anche per la CPU quad core Lynnfield, per schede video PCIe 2.0 in modalità x16 o due schede in modalità x8, sei porte SATA II con configurazioni RAID 0/1/5/10, 14 porte USB 2.0, interfaccia Gigabit Ethernet e interfaccia audio HD.

Havendale segnerà anche un punto di svolta per l’azienda di Santa Clara, che si potrebbe definire storico, in quanto sarà la prima CPU Intel ad integrare un sottosistema grafico, finora inserito all’interno del northbridge. Il collegamento tra core della CPU e core della GPU avverrà mediante il bus QPI. Ciò permetterà di ridurre la latenza di comunicazione e di aumentare in modo significativo le prestazioni durante l’elaborazione grafica.

Ti potrebbe interessare
Windows Home Server 2011: Microsoft rilascia la Release Candidate
Microsoft

Windows Home Server 2011: Microsoft rilascia la Release Candidate

Lo scorso anno Microsoft ha confermato che la prossima versione del sistema operativo progettato per la condivisione dei contenuti tra i vari PC dell’utente non avrebbe integrato Drive Extender, una funzionalità che permette di aggiungere un nuovo disco rigido ed estendere lo spazio a disposizione senza l’obbligo di creare una configurazione RAID.Con l’annuncio della disponibilità

Microsoft e T-Mobile, autorete in salsa cloud
Software e App

Microsoft e T-Mobile, autorete in salsa cloud

Microsoft e T-Mobile sono costretti a chiedere scusa agli utenti Sidekick, piangendo sul latte versato: tutti i dati depositati dagli utenti sui server Danger sono andati perduti a causa di un server in panne. Difficilmente la situazione sarà ripristinata

Le nuove specifiche di Symbian 4
Imaging

Le nuove specifiche di Symbian 4

Nokia ha messo in rete un simpaticissimo video in cui uno sviluppatore illustra le nuove caratteristiche del sistema operativo Symbian 4 e in particolare la possibilità di realizzare nuovi tipi di applicazioni e i netti miglioramenti in fatto di prestazioni.

La BBC punta sui baby giornalisti 2.0
Web e Social

La BBC punta sui baby giornalisti 2.0

Mentre in Italia c’è chi trema per la possibilità che le confortevoli poltrone da giornalisti di redazione delle grandi testate vengano scaldate dal fenomeno dei blog e del giornalismo “dal basso”, nel Regno Unito la BBC batte la strada contraria.Con una campagna didattica tenuta negli istituti scolastici, che ha interessato centinaia di giovani dagli 11

I classici iPod rinnovati
Apple

I classici iPod rinnovati

Qualcuno pensava che Apple avrebbe rinnovato solo gli iPod video presentandone una versione completamente nuova; invece no. Tutti gli iPod già presenti nel listino sono stati rinnovati.Lo Shuffle è ora presente con nuovi colori (grigio, viola, azzurro, verde e Product – Red) ma la capienza e il prezzo sono rimasti invariati.Il modello nano, invece, è