Pubblicità online, ottimo risultato per l’anno in corso

Internet, sempre di più, è l’elemento trainante della pubblicità. Lo affermano i dati di una ricerca condotta dall’Interactive Advertising Bureau (IAB) e anticipati sul quotidiano economico Ilsole24ore.Secondo questa ricerca, infatti, nel 2008 gli investimenti pubblicitari sull’online sfioreranno gli 850 milioni di euro, in crescita del 23,3% sul 2007.“Layla Pavone”, presidente IAB Italia e managing director

Internet, sempre di più, è l’elemento trainante della pubblicità. Lo affermano i dati di una ricerca condotta dall’Interactive Advertising Bureau (IAB) e anticipati sul quotidiano economico Ilsole24ore.

Secondo questa ricerca, infatti, nel 2008 gli investimenti pubblicitari sull’online sfioreranno gli 850 milioni di euro, in crescita del 23,3% sul 2007.

“Layla Pavone”, presidente IAB Italia e managing director Isobar, afferma:

Si tratta di un dato molto positivo in totale controtendenza sia rispetto all’andamento macro economico in Italia e a livello internazionale, sia rispetto alla battuta d’arresto registrata dagli investimenti pubblicitari su tutti gli altri media.

Le stime prevedono, per quest’anno, un calo del mercato totale della pubblicità di circa il 3,3% pertanto questo dato positivo, riguardo la pubblicità online, è senza dubbio in controtendenza.

Gli elementi pubblicitari che attirano molto sul Web sono gli spot, che valgono circa 10,5 miliardi di euro, seguiti dai banner con una quota di circa 348 milioni di euro.

Insomma, la crisi tocca un po’ tutti i settori, la pubblicità online è un’isola felice?

Ti potrebbe interessare
Olympus: 3 nuove fotocamere PEN con ottiche intercambiabili
Imaging

Olympus: 3 nuove fotocamere PEN con ottiche intercambiabili

Olympus ha lanciato ufficialmente tre nuove fotocamere compatte della serie PEN con le quali è possibile scattare foto di alta qualità ed effettuare riprese video in alta definizione.I modelli PEN E-P3, PEN E-PL3 e PEN E-PM1 hanno ottica intercambiabile, un sensore Live MOS da 12,3 Megapixel e processore di immagine TruePic VI.

Gli utenti causano le infezioni su Vista
Microsoft

Gli utenti causano le infezioni su Vista

Giorni addietro PcTools, azienda produttrice di software per la sicurezza del PC, ha criticato Windows Vista accusandolo di essere meno sicuro di Windows 2000.Ovviamente Microsoft respinge le accuse, dando la colpa delle infezioni dei PC agli utenti che non sanno utilizzare correttamente il computer.