Sorridi, ecco la macchina fotografica usa e getta

Nel settembre del 1949 l’ingegnere americano A.D.Weir inventò il Photo-Pac, la prima macchina fotografica monouso (in inglese “disposable” o “single-use camera”).35-mm, senza parti in metallo e meccanismi per riavvolgere la pellicola, il Photo-Pac arrivava a fare 8 scatti. Poi si infilava in una cassetta delle poste e dopo sette giorni arrivavano le foto a casa.Forse

Nel settembre del 1949 l’ingegnere americano A.D.Weir inventò il Photo-Pac, la prima macchina fotografica monouso (in inglese “disposable” o “single-use camera”).

35-mm, senza parti in metallo e meccanismi per riavvolgere la pellicola, il Photo-Pac arrivava a fare 8 scatti. Poi si infilava in una cassetta delle poste e dopo sette giorni arrivavano le foto a casa.

Forse perché Weir era arrivato troppo in anticipo sui tempi o forse per problemi con le Poste americane del 1949, del Photo-Pac è rimasta solo una foto sbiadita.

Quasi quarant’anni dopo, siamo nel 1986 la Fujifilm lanciò la QuickSnap (Utsurun-Desu), la prima macchina fotografica monouso, 35-mm e in grado di scattare 20 fotografie.

La Eastman Kodak l’anno dopo presentò il suo modello Fling a 100-mm, seguito subito dopo dalla linea FunSaver a 35-mm.

Vennero poi implementati il flash, il water-proof, fino ad arrivare alla macchina digitale usa e getta, che però non ebbe un grande successo.

Le usa e getta hanno avuto un vero e proprio boom nel settore del turismo e della fotografia subacquea… e nelle feste di matrimonio. Non di rado capita di trovare al tavolo, durante il banchetto, una “disposable”, per catturare l’evento dalla propria prospettiva.

Ti potrebbe interessare
Quanto è importante una bella pagina su Wikipedia?
Web e Social

Quanto è importante una bella pagina su Wikipedia?

Lundquist, società di consulenza sulla comunicazione che ha come motto “Measure, Manage, Change”, ha presentato l’esito di una ricerca che è stata ripresa a inizio giugno dall’inserto settimanale de Il Sole 24 Ore, “nòva”.In sostanza, l’indagine riguarda il modo in cui grandi aziende italiane (quotate alla Borsa di Milano e comprese nell’indice Ftse Mib) sanno

Microsoft: in arrivo una Release Candidate di Windows 7
Microsoft

Microsoft: in arrivo una Release Candidate di Windows 7

Microsoft ha confermato che non saranno rilasciate ulteriori versione beta di Windows 7 e che il prossimo rilascio sarà una versione Release Candidate (RC) del sistema operativo. La conferma viene data tramite il blog “Engineering Windows 7”, nel quale Steven Sinofsky, capo della sezione sviluppo di Windows, ha confermato quando già dichiarato alla Professional Developer