G555 e G556: due nuovi dissipatori Dynatron per piattaforma Nehalem

Dynatron Corporation ha recentemente immesso sul mercato due nuovi dissipatori progettati per il raffreddamento dei processori Intel Nehalem socket LGA 1366.I modelli in esame sono il G555 e il G556 destinati, a rigore, alle piattaforme server Nehalem-EP Xeon 5500 ma compatibili con processori della serie Core i7 900.Dal punto di vista delle dimensioni e del

Dynatron Corporation ha recentemente immesso sul mercato due nuovi dissipatori progettati per il raffreddamento dei processori Intel Nehalem socket LGA 1366.

I modelli in esame sono il G555 e il G556 destinati, a rigore, alle piattaforme server Nehalem-EP Xeon 5500 ma compatibili con processori della serie Core i7 900.

Dal punto di vista delle dimensioni e del peso i due dissipatori si equivalgono misurando 94,0×89,5×64,0 millimetri per un peso di circa 460 grammi.

La base è completamente in rame mentre il radiatore è equipaggiato con alette in alluminio. Un sistema di quattro heatpipes attraversa il radiatore stesso imponendo una maggiore efficacia dissipativa.

Installata sopra il radiatore, una generosa ventola da 92 millimetri fornisce il proprio contributo operando ad una velocità compresa tra i 1.000 e i 5.500 rpm.

Proprio sulla copertura della ventola stessa è da ricercarsi la differenza tra i due modelli in esame: il G555 è provvisto di griglia protettiva mentre il G556 ne è sprovvisto.

La rumorosità totale di questo dissipatore varia tra i 20,6 e i 51,4 dBa in base alle condizioni di funzionamento.

Evidentemente differente anche il prezzo di vendita che si attesta attorno ai 45 dollari per il modello G555 e ai 43 dollari per il modello G556. Come si nota, la differenza è davvero modesta essendo imputabile sostanzialmente alla presenza della griglia di protezione.

Ti potrebbe interessare
LG GW300: un telefono dedicato a chi comunica tramite messaggi
Imaging

LG GW300: un telefono dedicato a chi comunica tramite messaggi

Il design del nuovo LG GW300 ricorda quello di alcuni dispositivi del catalogo BlackBerry, con un’ampia e completa tastiera QWERTY fisica posta sulla parte frontale, che si rivela adatta a chi è solito inviare una grande quantità di messaggi. Grazie alla presenza di una fotocamera da 2 megapixel, supporto a Facebook, jack audio 3,5 mm

Il futuro della rete fissa italiana?
Prezzi e tariffe

Il futuro della rete fissa italiana?

Crisi, questa è la parola dominante negli ultimi mesi. Anche il settore high tech sta risentendo pesantemente dell’andamento negativo dell’economica mondiale e nel nostro Paese, Telecom in primis sta passando un periodo davvero buio.Attualmente i media sono concentrati sulla crisi dell’Alitalia, ma forse pochi sanno che anche Telecom non sta molto meglio. Il valore dell’azienda

Sky ammicca Fastweb, Mediaset guarda a Telecom
Business

Sky ammicca Fastweb, Mediaset guarda a Telecom

Solo voci di corridoio, ma è in quei corridoi che sta per essere progettato il futuro della rete italiana: da una parte Fastweb, ammiccata da Sky Italia; dall’altra Telecom, in odore di avvicinamento a Mediaset. In ballo il controllo di tv e web