Google e l’accordo su libri online

Finalmente Google riesce a spuntarla e porta a casa un accordo con una serie di autori e di case editrici facendo da apri-strada sulla possibilità di avere a disposizione in rete milioni di libri protetti dal diritto d’autore che possono essere sfogliati e comprati.In realtà quest’accordo termina la disputa durata circa tre anni tra Google

Finalmente Google riesce a spuntarla e porta a casa un accordo con una serie di autori e di case editrici facendo da apri-strada sulla possibilità di avere a disposizione in rete milioni di libri protetti dal diritto d’autore che possono essere sfogliati e comprati.

In realtà quest’accordo termina la disputa durata circa tre anni tra Google e importanti case editrici del calibro di McGraw-Hill Cos, Pearson Education e Penguin Group del gruppo Pearson Plc, Simon & Schuster e John Wiley & Sons Inc.

Secondo le menzionate case editrici, l’intento di Google, di portare su Internet i libri, violava le norme sul diritto d’autore.

L’accordo raggiunto con l’Authors Guild e la Association of American Publishers, il sindacato degli scrittori e il cartello degli editori, consente a Google di creare il Book Rights Registry, in cui gli autori ed editori avranno la possibilità di registrare le opere e riceverne i compensi.

Per questa operazione Google pagherà 125 milioni di dollari. L’accordo che dovrà essere ora approvato dalla Corte federale avrà esito positivo?

Ti potrebbe interessare
Recensione Apple MacBook 2010
Imaging

Recensione Apple MacBook 2010

Uno sguardo alla nuova linea di notebook MacBook presentata da Apple per il 2010. In particolare, nel video in streaming di seguito (tradotto in italiano) vengono analizzate le novità introdotte nel modello da 13 pollici.

Forrester: nell’enteprise iPhone batte BlackBerry
Apple

Forrester: nell’enteprise iPhone batte BlackBerry

Secondo l’ultimo studio firmato da Forrester Research, sembra che l’iPhone faccia bene al mercato business ed enterprise: si risparmia rispetto a soluzione concorrenti e blasonate come RIM BlackBerry e i lavoratori sono anche più contenti.Curiosamente, Forrester Resarch è la stessa società di consulenza secondo cui l’iPhone non era adatto al mondo enterprise a causa della