Poste, triplicate le sottoscrizioni

La crisi finanziaria ed economica, i continui scivoloni delle borse mondiali, la paura della recessione, hanno contribuito ad alimentare una sfiducia negli italiani verso le forme di investimento più spinte tanto è vero che sono triplicate le sottoscrizioni in prodotti postali.Cari vecchi prodotti postali… buoni fruttiferi, libretti di risparmi e quant’altro ancora. Investimenti al sicuro

La crisi finanziaria ed economica, i continui scivoloni delle borse mondiali, la paura della recessione, hanno contribuito ad alimentare una sfiducia negli italiani verso le forme di investimento più spinte tanto è vero che sono triplicate le sottoscrizioni in prodotti postali.

Cari vecchi prodotti postali… buoni fruttiferi, libretti di risparmi e quant’altro ancora. Investimenti al sicuro dalla bufera che travolge le borse. Piccoli guadagni, ma immuni dal rischio.

Perché questa fiducia nelle Poste Italiane? Il motivo sta nel fatto che la società è interamente pubblica controllata dal ministero dell’Economia e dalla Cassa depositi e prestiti.

In pratica, i nostri soldi sono interamente garantiti dalla Stato. Interessante l’incremento degli investimenti nei Buoni che vedono un aumento del 286% rispetto al mese di settembre. Inoltre per chi vuole comunque riferirsi al mercato azionario, i Buoni indicizzati a scadenza sono l’ideale.

I libretti di risparmio poi, vedranno crescere l’interesse dello 0,20% in più a partire da novembre.

Insomma, i risparmi postali ancora visti come un luogo sicuro dalle tempeste finanziario-economiche?

Ti potrebbe interessare
Disponibile l’update per Windows Phone 7
Microsoft

Disponibile l’update per Windows Phone 7

A partire da ieri sera, Microsoft ha iniziato ad inviare le notifiche ai possessori di smartphone Windows Phone 7 per segnalare la presenza dell’aggiornamento NoDo del suo sistema operativo, con il quale introduce l’attesa funzione copia e incolla, oltre a diverse ottimizzazioni e miglioramenti prestazionali. La nuova build è indicata con il numero 7390.

Apple e Google discutono di iTV
Gadget e Device

Apple e Google discutono di iTV

Il punto di incontro tra Google ed Apple potrebbe essere nell’hardware annunciato da Steve Jobs sotto il nome di iTV: in questo dispositivo, infatti, entrambi i brand potrebbero cercare di approdare in televisione occupato il famigerato centro del salotto