QR code per la pagina originale

Apple: Steve Jobs perde il suo consigliere

,

In questi giorni Apple ha perso un’importante risorsa per l’azienda. Tony Fadell, vice presidente senior della divisione iPod, nonché membro dello staff engineering che ha messo a punto l’iPhone, si è dimesso.

I motivi citati da colui il quale era considerato come il braccio destro di Steve Jobs, sono stati di natura personale. Fadell, per ora, non ha rilasciato alcuna dichiarazione a riguardo ma secondo quanto scrive oggi il WSJ, l’azienda di Cupertino sarebbe pronta a riservargli un ruolo da consulente esterno.

La stessa notizia viene oggi pubblicata sul Times, dove viene aggiunto che il posto vagante lasciato da Fadell sarebbe già stato assegnato a Mark Papermaster, ex manager di IBM.

Una notizia che trova conferma su quanto accaduto la scorsa settimana. IBM avrebbe avviato un’azione legale nei confronti del suo ex dipendente per impedire la sua assunzione alla Apple in ragione di un accordo in base al quale Mr. Papermaster non avrebbe potuto lavorare per la concorrenza prima che fosse passato un anno dal diniego del contratto con IBM.

La speranza di Apple di far cadere l’accusa risiede nel ruolo limitato che Papermaster andrebbe a ricoprire. Ciò che interessa a Steve Jobs infatti, è l’esperienza nella progettazione di hardware per l’iPhone e l’iPod.

Lo scorso mese infatti, Apple ha dichiarato di aver venduto oltre 6,9 milioni di iPhone durante l’ultimo trimestre, sorpassando RIM., leader del mercato degli smartphone.

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=103428 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).