QR code per la pagina originale

Al voto le migliori applicazioni per Facebook

Ultima tappa per la Developer funding competition indetta da Facebook e dedicata agli sviluppatori di applicazioni per il social network. Saranno gli stessi utenti del portale a votare i cinque programmi meritevoli di ricevere il primo premio

,

Continua la competizione fbFund indetta da Facebook al fine di incentivare lo sviluppo di applicazioni per la sua piattaforma; dopo aver eletto i 25 programmi più meritevoli, sarà ora compito degli utenti del portale votare i cinque programmatori più dotati, i quali riceveranno un premio di ben 250.000 dollari. I vincitori saranno annunciati il giorno 8 dicembre.

Le votazioni vengono gestite tramite l’applicativo fbFund08 sviluppato internamente da Facebook, all’interno del quale trovano spazio i 25 finalisti; gli utenti del portale hanno ora l’opportunità di dare un parere positivo o negativo ai progetti proposti, con la possibilità di aggiungere un commento. Sarà possibile effettuare solamente una votazione ogni 24 ore e osservare i giudizi espressi dai propri amici, il tutto fino al termine dei giochi, ovvero il 30 novembre.

Il sistema di votazione non aiuterà solamente a selezionare le migliori applicazioni destinate a vivere all’interno di un ambiente sociale, ma risulterà importante per stimolare l’interesse degli sviluppatori verso la piattaforma di Facebook, ultimamente penalizzata da applicazioni non all’altezza delle aspettative o altamente discutibili (seppur popolari), come ad esempio Zombie, che permette di “mordere” fino a 20 amici al giorno, rendendoli a loro volta dei morti viventi.

Secondo il vice-presidente di Facebook Elliot Schrage, lasciare la scelta dei vincitori al team interno del portale non avrebbe costituito la scelta migliore per scovare le applicazioni più interessanti, motivo per cui l’ultima parola è stata data agli stessi utenti. Schrage ha inoltre annunciato l’intenzione di lanciare presto il “verified applications program” accennato a luglio; si tratterà di applicare un “bollino” alle applicazioni che rispettano certi criteri, quali un certo grado di sicurezza e affidabilità, nonché di facilità di utilizzo.