Microsoft e Google, sfida per la pubblicità

La nuova politica di Microsoft si concentra nel nuovo servizio Windows Live tramite il quale il colosso di Redmond dichiara guerra aperta a Google.L’obiettivo è sottrarre pubblicità online al motore di ricerca. Microsoft gioca la partita con gli stesse carte messe in campo finora dal concorrente Google.Infatti, con il nuovo Windows Live si creerà una

La nuova politica di Microsoft si concentra nel nuovo servizio Windows Live tramite il quale il colosso di Redmond dichiara guerra aperta a Google.

L’obiettivo è sottrarre pubblicità online al motore di ricerca. Microsoft gioca la partita con gli stesse carte messe in campo finora dal concorrente Google.

Infatti, con il nuovo Windows Live si creerà una sorta di “hub” ovvero uno punto di smistamento di applicazioni Internet con funzioni già in uso da siti di social networking.

La risposta di Microsoft in Windows Live dunque è “integrazione“. In pratica email, instant messaging, foto e applicazioni anche prodotte da terzi confluiranno in un’unica piattaforma online.

“Charlene Li”, fondatrice della società di consulenza Altimeter Group, afferma:

È una gara a vedere chi lavorerà meglio e più velocemente.

Ora c’è da vedere come gli internauti reagiranno al richiamo della sirena di Redmond e come l’agguerrito Google risponderà a tale provocazione.

Ti potrebbe interessare
Social network e privacy: una legge tedesca per tutelare i dipendenti
Web e Social

Social network e privacy: una legge tedesca per tutelare i dipendenti

Il 45% dei datori di lavoro sfrutta le informazioni condivise sui social network durante il processo di selezione dei collaboratori o al fine di controllare l’attività dei propri dipendenti. Il 35% di questi ha inoltre ammesso di aver bocciato una candidatura dopo aver scoperto messaggi offensivi, fotografie dal contenuto inappropriato o abitudini ritenute discutibili delle

Respinto l’emendamento salva-blog. Scoppiano le proteste
Web e Social

Respinto l’emendamento salva-blog. Scoppiano le proteste

Nella soddisfazione generale per le profonde modifiche alla legge sulle intercettazioni, nessuno si era ricordato della questione legata all’obbligo di rettifica per i blog che tanto preoccupa la blogosfera. Quando poi qualcuno ha chiesto che fine avessero fatto gli emendamenti pensati per ammorbidire quegli aspetti, la risposta della presidente della Commissione Giustizia, l’On. Giulia Bongiorno,

Sony e Sharp: joint venture per la produzione di TV LCD
sharp sony

Sony e Sharp: joint venture per la produzione di TV LCD

Sarà la crisi economica mondiale e il conseguente calo delle vendite o molto probabilmente la voglia di riprendere la leadership del mercato dopo il recente predominio di Samsung, che ha favorito la creazione di una joint venture tra i colossi dell’elettronica di consumo giapponese Sony e Sharp.Pochi giorni fa, infatti, è stato reso ufficiale un

Wi-Max Italiano? Arrivederci a fine 2008
Prezzi e tariffe

Wi-Max Italiano? Arrivederci a fine 2008

Se avete la memoria buona, vi ricorderete che a giugno-luglio si sarebbero dovute tenere le famose aste per l’assegnazione delle frequenze per il Wi-Max. Aste il cui regolamento è già stato ampiamente approvato dall’AGCOM. La novità è che il bando non è ancora stato ufficializzato e adesso si parla di fine estate come data utile;