QR code per la pagina originale

Ma di che stiamo a parlare

,

Nei giorni scorsi si era parlato della polemica FIMI/SIAE, e della diffida lanciata da quest’ultima. Poi ecco la nuova controreplica della FIMI. Copyright? Contraffazione? Lotta alla pirateria? Ma di che stiamo a parlare… sembra esserci ben altro in ballo:

Si tratta, evidentemente, di un nuovo rischio per la SIAE per le palesi conseguenze, che il prevalere di una tale tesi avrebbe sul bilancio (e tutti sanno quanto in questo momento non ce ne sia bisogno) e sui livelli occupazionali (numerosi colleghi attualmente in SIAE si occupano della
materia).

È quindi una questione di estrema delicatezza
che dovrà essere seguita con costante attenzione,
mettendo in atto tutte le iniziative utili a scongiurare
l’ipotesi di abolizione dell’obbligo del bollino

Il testo è quello del Sindacato Autonomo SIAE segnalato da Quintarelli.

Pirateria? Copyright? Musica? No, si sta parlando di occupazione e dei rischi correnti per lo status quo di una azienda che vede il suo ruolo garantito per legge. Una legge opinabile.

Video:A Montecitorio si parla del regolamento sul copyright