QR code per la pagina originale

Google trova l’accordo per digitalizzare i libri

60 dollari per ogni libro digitalizzato, più il 63% degli introiti pubblicitari ricavati dall'attività sul libro stesso nella sua forma digitale archiviata su Google. Così Google conta di risarcire autori ed editori per la concessione delle opere

,

Occorre notare, peraltro, come la definizione generica di “libri” abbia al proprio interno categorie molto vaste e differenti:

  • «periodici, per esempio giornali, riviste e gazzettini»;
  • «carte personali, per esempio diari non pubblicati o insiemi di appunti o lettere»;
  • «fogli di musica ed altri lavori usati principalmente per suonare musica»;
  • «lavori di dominio pubblico, vale a dire opere che sono di dominio pubblico in conformità con la legge sui copyright USA»;
  • «lavori governativi, vale a dire opere scritte che non sono soggette a copyright perché sono scritte dal governo degli Stati Uniti o sono soggette ad uguale trattamento nella legge di un altro stato».

«Dopo lunghe ricerche da parte del Querelante e di Google, inclusa la revisione di milioni di pagine di
documenti presentati da entrambe le parti, e dopo più di due anni di negoziazioni, le parti si sono trovate
d’accordo a procedere alla Transazione. Una transazione è un accordo tra querelante e parte citata per risolvere una causa. Le transazioni concludono controversie legali senza l’intervento del Tribunale o di una giuria che decida in favore di una delle parti. Una transazione permette alle parti di evitare i costi ed i rischi di un processo. Nella transazione di un’azione di categoria, i rappresentanti della classe ed i loro avvocati chiedono al Tribunale di considerare la transazione come giusta, ragionevole ed adeguata. In questo caso, se il Tribunale approva la Transazione, Google non sarà più legalmente responsabile per le richieste presentate in questa causa».

Questa ed altre note (in aggiunta ad un corposo capitolo di FAQ) sono inserite all’interno del corposo documento con cui si procede alla spiegazione della causa agli editori. Gli aventi a diritto dovranno pertanto agire subito per far valere la propria voce: a causa conclusa Google non sarà più tenuta ad alcun risarcimento e le parti avranno convenuto un tacito assenso alla bontà delle procedure di digitalizzazione dei libri richiesti dal motore di ricerca. La scadenza è fissata al 5 Gennaio 2010.

  1. 1
  2. 2
Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=15061 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).