QR code per la pagina originale

Molte novità in vista per Windows 7

Accogliendo le richieste e le segnalazioni degli utenti, il team di sviluppo di Windows 7 sta apportando numerose modifiche in vista delle Release Candiate del sistema operativo. Migliorate interfaccia, compatibilità e stabilità del successore di Vista

,

Seguendo il consiglio di alcuni utenti, il team di sviluppo di Windows 7 ha poi semplificato le informazioni fornite dal sistema tramite barra delle applicazioni sulla connettività. Le notifiche delle reti presenti e disponibili sono ora meno dettagliate e offrono le informazioni essenziali, ulteriori passaggi consentono poi di accedere alle impostazioni avanzate. Una modifica importante interessa anche l’UAC (User Account Control), croce e delizia degli utenti di Windows Vista. La revisione del nuovo sistema operativo ha portato all’adozione di maggiori misure di sicurezza per UAC: la funzione per gli avvisi rimane – come richiesto – configurabile per ridurre il numero di “alert”, ma introduce alcuni requisti e soluzioni per evitare che utenti malintenzionati possano procedere a una modifica dello User Account Control senza autorizzazione.

Novità importanti giungeranno nella Release Candidate anche per Windows Media Player. Il riproduttore multimediale di Windows 7 sarà maggiormente compatibile con lo streaming delle radio sul Web e sarà in grado di supportare anche i filmati in formato “.mov”, rendendo sostanzialmente superflua l’installazione di QuickTime. Modifiche importanti anche per la gestione delle librerie, che ora saranno in grado di elencare solamente i file audio e video realmente riproducibili da Windows Media Player, nascondendo così i formati incompatibili. Migliorata infine la gestione delle impostazioni avanzate di riproduzione, rese accessibili in maniera più rapida.

Le ultime revisioni hanno anche portato ad alcune modifiche per Windows Explorer: le informazioni sulle librerie presenti nelle intestazioni delle finestre risultano maggiormente circostanziate; migliorata la gestione del drag/drop di intere cartelle nelle librerie; i dischi locali formattati in FAT32 sono ora supportati dalle librerie e la visualizzazione dei metadata per le stesse è stata modificata e semplificata. Altre modifiche interessano, infine, le strutture più intime e meno evidenti del codice di Windows 7 e sono tese a rendere più stabile e veloce il nuovo sistema operativo.

Come dimostrano le novità apportate dalla diffusione della versione beta a oggi, il lavoro degli sviluppatori di Microsoft procede alacremente per mantenere il calendario previsto dalla società per il rilascio del nuovo sistema operativo. Salvo cambiamenti di programma, Windows 7 potrebbe compiere il suo debutto in tempo per l’ultimo trimestre di quest’anno, sfruttando così il momento dello shopping natalizio per il suo lancio su scala globale.

Video:LibreOffice 6.3