QR code per la pagina originale

Francia, clamorosa marcia indietro sulla legge antipirateria

,

Per la prima volta dal 1983 un testo di legge messo a punto da una commissione non viene approvato dal Parlamento francese. E si tratta proprio del testo della famigerata legge antipirateria.

Il clamoroso voto contrario del Parlamento (21 voti contro 15 favorevoli) ha preso in contropiede il presidente Nicolas Sarkozy, principale sostenitore del progetto normativo, che non si aspettava di certo un simile epilogo dopo

Ecco cosa riporta un comunicato dell’Eliseo:

Il Presidente intende applicare al più presto la legge sul diritto d’autore e Internet. Nicolas Sarkozy non vuole rinunciarvi.

Il segretario di Stato incaricato delle relazioni col Parlamento, Roger Karoutchi, parla amaramente di “giochi” della sinistra durante la votazione, con alcuni parlamentari fatti entrare soltanto al momento della votazione.

Addirittura, anche alcuni esponenti della maggioranza avrebbero votato contro, contribuendo al sorprendente risultato.

Lo stesso Karoutchi ha garantito:

L’approvazione della legge è solo rimandata di alcune settimane.

Un nuovo esame, infatti, avrà luogo il 28 aprile.