Panasonic Lumix DMC-FS62, fotocamera tecnologica ma attenta al look

Il design colorato e fashion indirizzano chiaramente la nuova Lumix DMC-FS62 di Panasonic a un pubblico attento al look, che non ama perdersi nelle regolazioni della fotocamera prima di uno scatto.In questo senso, la modalità Intelliget Auto (iA) lascia al fotografo solo l’incombere di decidere l’inquadratura ed effettuare lo scatto. La Lumix DMC-FS62 fa tutto

Il design colorato e fashion indirizzano chiaramente la nuova Lumix DMC-FS62 di Panasonic a un pubblico attento al look, che non ama perdersi nelle regolazioni della fotocamera prima di uno scatto.

In questo senso, la modalità Intelliget Auto (iA) lascia al fotografo solo l’incombere di decidere l’inquadratura ed effettuare lo scatto. La Lumix DMC-FS62 fa tutto il resto, adattandosi automaticamente alle condizioni di ripresa e aiutando a correggere i problemi di mosso, messa a fuoco e luminosità.

Più in dettaglio, la modalità iA include: MEGA O.I.S. (stabilizzatore ottico d’immagine) per compensare il tremolio della mano, Intelligent ISO Control per individuare i soggetti in movimento, Face Detection AF/AE per mettere a fuoco i volti e rimuovere gli occhi rossi indesiderati, e Intelligent Scene Selector per selezionare automaticamente la modalità di scena ideale.

La DMC-FS62 ha risoluzione di 10,1 megapixel ed è dotata di un obiettivo LEICA DC VARIO-ELMARIT f/2,8-5,9 da 33-132 mm. Questo obiettivo, luminoso e a bassa distorsione, è piccolo e leggero e ciò ha consentito di ridurre peso e ingombro della fotocamera.

DMC-FS62 incorpora un display LCD da 2,5″ ad alta risoluzione (230.000 pixel) con funzione Intelligent LCD. L’Auto Power regola l’intensità della retroilluminazione su 11 livelli, in base alle condizioni di luce. Panasonic sottolinea che, al massimo livello, la retroilluminazione del display LCD è circa 1,4 volte più intensa di quella del livello normale.

Ti potrebbe interessare
Nuova falla critica per QuickTime
Software e App

Nuova falla critica per QuickTime

Symantec segnala un nuovo bug per QuickTime, che potrebbe consentire l’accesso non autorizzato sui PC con Windows XP e Vista. A causa di una dimenticanza degli sviluppatori Apple, Vista sarebbe maggiormente esposto al problema