QR code per la pagina originale

Apple ha violato un brevetto di Opti Inc., multa da 19 milioni di dollari

,

Guai legali per Apple, condannata dal tribunale di Marshall, nel nordest del Texas, a pagare una maximulta da 19.009.728 dollari per la violazione del brevetto “Predective Snooping”, depositato nel 2002 da Opti Inc. e dedicato al trasferimento dei dati tra CPU, memoria e altri dispositivi.

A quanto pare l’azienda di Cupertino avrebbe sfruttato tale tecnologia nei dispositivi messi in commercio, pur non essendo in possesso delle dovute licenze necessarie al suo impiego.

Il procedimento legale, iniziato nel 2007 e giunto solo ora alla sua conclusione, ha lasciato perplesso chi si era schierato in difesa di Apple.

Il tribunale in questione è noto infatti per essere uno dei più propensi ad accogliere positivamente le offensive di quanti denunciano violazioni di brevetti. Solo nel 2006 furono infatti 236 le cause di questo tipo passate al vaglio della sua commissione, contro le 14 di tre anni prima.

Inoltre, Opti Inc. non opera più attivamente sul mercato ormai dal 2003. La maggior parte delle entrate finanziarie fatte registrare nell’ultimo periodo sono relative ad analoghe cause legali, una delle quali vinta contro AMD.

Apple, dal canto suo, ha comunque ammesso l’utilizzo di una tecnologia molto simile a quella depositata da Opti Inc., chiedendo a sua volta che il brevetto venisse considerato non valido, in considerazione del fatto che si tratta di un sistema basilare e da parecchio tempo sfruttato per il funzionamento di una vasta gamma di dispositivi, ma senza ottenere successo.