Nokia lancia Ovi Store ed i primi riscontri non sono quelli sperati

Nokia, il famoso produttore di telefonini, finalmente debutta con il suo “shop virtuale” online Ovi Store. Il negozio consentirà l’acquisto di giochi, contenuti, applicazioni, video e altri servizi direttamente dal telefonino.La sfida è rivolta principalmente allo store della Apple, creato appositamente per l’iPhone, e allo stesso tempo per prendere fiato vista la riduzione delle vendite

Nokia, il famoso produttore di telefonini, finalmente debutta con il suo “shop virtuale” online Ovi Store. Il negozio consentirà l’acquisto di giochi, contenuti, applicazioni, video e altri servizi direttamente dal telefonino.

La sfida è rivolta principalmente allo store della Apple, creato appositamente per l’iPhone, e allo stesso tempo per prendere fiato vista la riduzione delle vendite dei cellulari con conseguente ristrutturazione aziendale che è costata diversi posti di lavoro.

Secondo “Strategy Analytics”, il mercato dei servizi mobili crescerà quest’anno del 15%, per raggiungere quota 62 miliardi di dollari e dunque Nokia non vuole perdere questa occasione di business.

Per Australia e Singapore il debutto è immediato mentre negli Stati Uniti il servizio entrerà in funzione entro il 2009 per i clienti di AT&T. In Italia, Ovi Store sarà disponibile nei prossimi giorni.

Insomma sarà il nuovo shop l’ancora per risollevare le sorti di Nokia? I dubbi sono profondi! Appena lanciato l’Ovi Store già c’è la sensazione di un probabile fallimento. Il lancio del negozio virtuale è accompagnato infatti da una serie di disservizi che lo rendono, in pratica, inutilizzabile.

Pagine che non si caricano, prodotti che scompaiono improvvisamente e lentezza estrema sono quanto è possibile evidenziare alle prime luci dell’alba.

Nokia giustifica tutto con un sovraccarico di collegamenti e afferma che si tornerà ad una situazione di normalità al più presto.

E se invece Ovi Store si rilevasse davvero un disastro? Quali conseguenze sul piano economico per Nokia?

Ti potrebbe interessare
I guadagni di Microsoft provengono soprattutto da Office e Windows
Microsoft

I guadagni di Microsoft provengono soprattutto da Office e Windows

I profitti di Microsoft, dopo tanti anni, provengono dagli stessi prodotti che l’hanno resa famosa, ovvero Office, Windows.La sezione Entertainment (Xbox etc.) è nata solo di recente, mentre il settore online è tutt’altro che redditizio, con evidenti perdite di denaro.È proprio per questo che Google sta cercando di contrastare Microsoft nel settore dei software, con

TouchSmart tx2 multitouch: HP prosegue la preparazione per Windows 7
Microsoft

TouchSmart tx2 multitouch: HP prosegue la preparazione per Windows 7

HP avanza. Dopo il PC desktop TouchSmart, la Hewlett-Packard propone il nuovo notebook TouchSmart tx2, con interfaccia multitouch.Entrambe le creazioni della casa californiana sono chiaramente votate all’uso con Windows 7, anche se già il sistema a tocco si presenta ampiamente fruibile con l’interfaccia Mediasmart creata ad hoc.Con un sistema di finestre a scorrimento che ricorda

Web e comportamenti violenti
Web e Social

Web e comportamenti violenti

Nell’epoca in cui il Web ha esteso il suo campo di influenza in molti ambiti della vita sociale e individuale, nel tempo in cui i social network rappresentano una forma importante di comunicazione fra gli individui, uno studio condotto da una squadra di ricercatori della Kaohsiung Medical University si è occupato di verificare se Internet

Arrivano i primi screenshot di Chrome per Mac
Apple

Arrivano i primi screenshot di Chrome per Mac

Lo sviluppo di Chrome, al momento disponibile esclusivamente per Windows, continua. Dopo gli entusiasmi iniziali, il nuovo browser di Google è finito nel dimenticatoio, probabilmente perché la prima versione non era ancora abbastanza matura.Google però non si è data per vinta e recentemente ha annunciato di essere al lavoro per la seconda versione di Chrome

Nuova Fiat 500, arriva l’auto 2.0
Web e Social

Nuova Fiat 500, arriva l’auto 2.0

È arrivato il momento del lancio della nuova FIAT 500, la nuova, attesissima piccola della casa Torinese. Immagino vi stiate chiedendo cosa centra la nuova 500 con il web 2.0. È presto detto.Il nuovo “cinquino” è frutto di un operazione strategica di marketing della FIAT sicuramente innovativa e avanguardistica, in piena linea con i principi