QR code per la pagina originale

Apple compra Twitter? La rete si divide

Due importanti testate hanno dato la notizia di trattative in corso tra le due compagnie ma il resto della rete dubita fortemente che sia possibile. Troppo difficile mantenere un vero segreto e troppo improbabile l'interesse della compagnia di Steve Jobs

,

Apple sta per comprare Twitter. O forse no. In rete le notizie si susseguono alle smentite e molti gridano alla bufala. Così mentre TechCrunch e Valleywag danno la notizia del tentato assalto di Cupertino al minisocial network altri siti d’informazione fanno di tutto per smontarla.

Si tratterebbe di un’acquisizione incredibile, di quelle che fino ad ora sono capitate solo poche volte nella storia della rete (Google che prende YouTube o News Corp che ingloba MySpace). Secondo i due siti d’informazione Apple avrebbe messo sul piatto 700 milioni di dollari e non ci sarebbero ancora risposte dal CEO Evan Williams. La fonte, dicono, non è rivelabile ma pare si sia rivelata sempre affidabile in passato.

Di contro non ci sono altre conferme da nessun’altra fonte e sembra comunque improbabile una mossa del genere dalla compagnia di Steve Jobs. Molti altri siti, tra cui svetta il Guardian, sostengono infatti che una simile idea sia più che fantascientifica. Un conto è stato il tentativo di Google (azienda abituata e capace a monetizzare servizi gratuiti di successo) e un conto sarebbe il tentativo di Apple, società storicamente interessata solo a ciò che fa vendere più hardware.

La data fissata per l’annuncio della fantomatica acquisizione sarebbe l’8 giugno dal palco della Worldwide Developer Conference, eppure nessuno spiega cosa potrebbe fare Apple con Twitter se non un’applicazione per iPhone. Mai, infatti, è finora capitato che Cupertino si interessasse a qualcosa di buono per tutte le piattaforme. E inoltre, se davvero Twitter è sul mercato (cosa che l’azienda smentisce) come mai gli altri grandi nomi non stanno partecipando alla scalata?