QR code per la pagina originale

Supporto nativo alle connessioni 3G in Snow Leopard

,

Di recente Apple ha pubblicato un annuncio al fine di trovare e assumere personale specializzato nel test di dispositivi legati alla tecnologia 3G, rimuovendolo in breve tempo in seguito allo scalpore suscitato nei media, che non hanno mancato di dare vita alle più svariate ipotesi in merito.

Quella più accreditata riguarda l’integrazione, sui MacBook di prossima uscita, del modulo adibito a gestire connessioni 3G, semplificando così la vita degli utenti che non si vedrebbero più costretti ad acquistare e portare con sé modem esterni, spesso di tipo USB.

Un passo in avanti inevitabile, che segue la tendenza già percorsa da alcuni PC e netbook.

Si moltiplicano infatti le offerte che vedono produttori e operatori telefonici stringere partnership al fine di offrire soluzioni che comprendano sia hardware che abbonamenti per l’accesso ad Internet.

Fino ad oggi tale mossa non era stata possibile in quanto, negli Stati Uniti, i diversi operatori sfruttano tecnologie differenti che di conseguenza richiedono hardware diversi per il funzionamento.

Un accordo, di cui si parla già da tempo, con AT&T o Orange, potrebbe dunque precedere l’arrivo di offerte combinate da parte di Apple.

Se ciò non bastasse, vanno segnalate le indiscrezioni circolate la scorsa settimana in merito ad alcune funzionalità per reti WWAN scoperte nelle ultime build del nuovo OS X 10.6 Snow Leopard.