Apple aggiorna Leopard alla versione 10.5.7

La società di Cupertino ha da poco rilasciato l’atteso aggiornamento alla versione 10.5.7 del suo sistema operativo Leopard. L’update porta con sé anche il Security Update 2009-002 che corregge oltre 40 bug di sicurezza riscontrati in Mac OsX

Tempo di aggiornamenti per Leopard, il sistema operativo sviluppato da Apple. Atteso ormai da alcune settimane, e anticipato dagli immancabili rumors online, l’update porta Mac OsX dalla versione 10.5.6 alla nuova edizione 10.5.7. L’aggiornamento consente di risolvere alcuni problemi di compatibilità e introduce numerose migliorie per quanto concerne la sicurezza dei sistemi.

L’update da poco rilasciato rimuove un bug riscontrato nella Rubrica Indirizzi che non consentiva una corretta sincronizzazione dei dati sugli iPhone e su altri dispositivi. Le soluzioni per la connettività di AirPort subiscono alcune modifiche tese a migliorare la gestione dei network wireless di grandi dimensioni sui Mac equipaggiati con processori Intel. Anche il sistema di amministrazione è stato modificato per risolvere un problema legato alle stampanti che utilizzano il Generic PPD e per migliorare la sincronizzazione della cartella Home.

L’aggiornamento distribuito da Apple risolve poi una serie di bug riscontrati nell’applicativo di messaggistica istantanea iChat: impostando l’opzione “invisibile” attraverso un AppleScript non viene più terminata la connessione alle chat e il copia/incolla di un testo da Microsoft Office non causa più l’inserimento di un’immagine al posto del testo vero e proprio nella propria casella di chat. Numerose migliorie sono state poi apportate al supporto per la grafica, rivelatosi negli ultimi mesi carente sul fronte di alcune schede video ATI. Le modifiche migliorano l’esperienza d’uso dei videogiochi e la gestione di iChat, Cover Flow, Aperture e iTunes.

Il nuovo Mac OsX 10.5.7 introduce poi una serie di aggiornamenti per Mail, il client di posta elettronica di Leopard. Le patch migliorano le performance dell’applicativo e risolvono alcuni problemi legati alle estensioni dei file allegati, ai file PDF ed eliminano un bug che in alcune circostanze poteva portare a una chiusura inaspettata del programma. Novità importanti anche per MobileMe, il sistema cloud offerto ai clienti Apple in abbonamento: contatti, calendario e segnalibri registrati su Mac vengono ora sincronizzati automaticamente con il servizio cloud entro un minuto dalla loro modifica sul computer, su un altro dispositivo o direttamente online.

Ti potrebbe interessare