QR code per la pagina originale

Wolfram Alpha: scende in campo l’anti-Google

,

Giunge finalmente al suo esordio pubblico Wolfram Alpha, motore di ricerca sviluppato dall’ingegnosa mente di Stephen Wolfram, già autore di Mathematica che, in modo forse un po’ provocatorio, è già stato etichettato come l’anti-Google.

A valergli tale soprannome è la tecnologia che sta alla base del suo funzionamento.

Al contrario di bigG, Wolfram Alpha rappresenta nelle intenzioni dei suoi creatori un nuovo modo di approcciarsi a chi naviga, al fine di interpretare in modo intuitivo le sue esigenze e fornire di conseguenza risposte coerenti che non necessitino di una seconda fase di scrematura per giungere alle informazioni desiderate.

È più facile testarlo di persona, piuttosto che spiegarlo.

Nell’interrogare W.A. è possibile formulare una qualsiasi domanda, come se ci si trovasse di fronte ad un essere pensante, dimenticando così la sintassi a cui Google ci ha abituati.

Inserendo, per esempio, “how many people live in italy?”, il risultato visualizzato a schermo sarà semplicemente “58.9 million people”, corredato da un grafico che mostra l’incremento demografico nel tempo relativo al nostro paese.

Nessun link, nessuna SERP da scorrere al fine di individuare il risultato più adatto alle nostre esigenze, ma una semplice e sintetica risposta. Questa è quella che, nei piani dei suoi creatori, rappresenterà una vera e propria rivoluzione nell’ambito dei motori di ricerca.

Gli interessati ad approfondire le caratteristiche principali di Wolfram Alpha possono dare un’occhiata all’articolo pubblicato su Webnews.