QR code per la pagina originale

Apple e Intel: svelati alcuni retroscena

,

Perché Apple, quando migrò ai processori x86, scelse di utilizzare solo quelli di Intel?

Dopo l’annuncio shock di Apple, questa domanda fu sulla bocca di molte persone e, recentemente, è tornata alla ribalta in occasione della condanna di Intel, da parte dell’Unione Europea, per abuso di posizione dominante.

Una risposta plausibile ci arriva dalle dichiarazioni rilasciate in una recente intervista da Tom McCoy, senior vice president agli affari legali di AMD.

McCoy sostiene che la scelta da parte di Apple di installare solo processori Intel nei suoi Mac ha origine negli accordi presi con la società di Santa Clara che prevedono, in cambio, un fondamentale aiuto da parte di Intel per l’ottimizzazione del software di Apple.

Il dirigente di AMD non mette però in discussione la legalità dell’accordo tra le due società; spera piuttosto che, quando Apple si sarà liberata di questo vincolo, ci sia qualche possibilità di collaborazione anche per AMD.

Secondo la maggior parte degli osservatori, la scelta di Apple è stata dettata soprattutto dall’indubbia superiorità di Intel nella produzione di processori per il settore mobile, che al momento sono utilizzati per tutti i Mac consumer.

Tuttavia l’ipotesi di un supporto speciale durante da transizione non è ancora stata smentita dalle due società, anzi, sembra che da Intel sia trapelata qualche timida conferma.