Il marchio netbook è finalmente libero

All’inizio dell’anno Psion aveva accusato diversi produttori di netbook di violazione dei diritti per aver utilizzato un marchio registrato senza il pagamento delle royalties.Finalmente, la vicenda ha avuto un epilogo positivo, specialmente per Intel, alla quale Psion aveva chiesto di liberare il dominio netbook.com e il risarcimento dei danni, inclusi i profitti derivati dall’utilizzo del

All’inizio dell’anno Psion aveva accusato diversi produttori di netbook di violazione dei diritti per aver utilizzato un marchio registrato senza il pagamento delle royalties.

Finalmente, la vicenda ha avuto un epilogo positivo, specialmente per Intel, alla quale Psion aveva chiesto di liberare il dominio netbook.com e il risarcimento dei danni, inclusi i profitti derivati dall’utilizzo del marchio “netbook”.

Psion dunque ha ritirato tutte le richieste e non chiederà nessun corrispettivo per l’utilizzo del termine netbook, facendo decadere la registrazione del marchio e consentendo a tutti i produttori di pubblicizzare i loro prodotti futuri senza pericolo di denunce in tribunale.

Non è noto se Intel abbia versato una somma di denaro nelle casse di Psion per risolvere la questione in modo amichevole, ma considerata l’importanza che la casa di Santa Clara attribuisce al mercato dei netbook, sono in molti ad ipotizzare l’utilizzo di tutte le “armi” a disposizione di Intel (soprattutto economiche), per risolvere la questione nel minor tempo possibile.

Ad ogni modo, tutti i produttori hanno continuano nel frattempo ad inserire il termine netbook nei loro annunci pubblicitari, senza nessun timore. Forse sapevano già che l’intenzione di Psion era solo quella di guadagnare l’attenzione del mercato ed eventualmente anche un profitto?

Ti potrebbe interessare
La banda larga crea occupazione
Prezzi e tariffe

La banda larga crea occupazione

La banda larga crea occupazione. Non sembrerà forse una novità a chi ha confidenza con le nuove tecnologie e capisce l’importanza di queste nello sviluppo di una società moderna, ma sarà o potrebbe essere uno stimolo importante per chi, invece, non ha ancora compreso l’importanza della Rete.La conferma emerge dai dati pubblicati da Anitec, l’associazione

OVI Maps di Nokia
Imaging

OVI Maps di Nokia

Una breve carrellata sul servizio OVI Maps di Nokia, che consente di coniugare Web, cellulari e desktop. Vi è possibilità di esplorare le mappe anche in tre dimensioni, con la rappresentazione dettagliata dei principali luoghi d’interesse (POI).

Entro il 2008 l’Adsl in altri 100 paesi sardi
Prezzi e tariffe

Entro il 2008 l’Adsl in altri 100 paesi sardi

I cittadini di oltre cento paesi sardi, entro giugno 2008, potranno usufruire della connessione in banda larga (Adsl). Si tratta di località che ancora non dispongono del servizio. L’assessorato regionale degli Affari generali, Personale e Riforma il 14 marzo scorso ha infatti stipulato un contratto con la Telecom Italia Spa per la realizzazione del progetto

Imbianchino, isola la stanza per il WiFi grazie!!!
Google

Imbianchino, isola la stanza per il WiFi grazie!!!

Sembra strano ma vero, si è arrivati ad inventare una vernice che migliora la sicurezza di una rete WiFi confinandola entro i muri dipinti con quella sostanza…Non bisogna più preoccuparsi di avere una rete WiFi sicura. Una mano di tinta e la nostra rete oltre a essere protetta, non permette accessi dall’esterno della stanza…E’ la