Il digitale terrestre arriva nel Lazio

Lo switch over verso il digitale terrestre avanza di regione in regione. Nella notte fra martedì 15 e mercoledì 16 giugno sarà la volta del Lazio, che abbraccerà il digitale terrestre per quanto riguarda la visione di Raidue e Retequattro. Il Lazio sarà la quinta regione italiana a passare al digitale terrestre.Già la Sardegna ha

Lo switch over verso il digitale terrestre avanza di regione in regione. Nella notte fra martedì 15 e mercoledì 16 giugno sarà la volta del Lazio, che abbraccerà il digitale terrestre per quanto riguarda la visione di Raidue e Retequattro. Il Lazio sarà la quinta regione italiana a passare al digitale terrestre.

Già la Sardegna ha totalmente acquisito il digitale terrestre, assieme alla Valle d’Aosta e al Trentino. Nelle prossime ore saranno circa 4,5 milioni di persone, 166 comuni e un milione e 800.000 famiglie a non utilizzare più l’analogico e a doversi munire di un decoder o di un televisore che lo presenti già integrato.

Il Lazio passerà completamente (switch off) al digitale terrestre a novembre e già anche per questa regione è stato predisposto un piano d’intervento che con il contributo dello Stato di 50 euro permetterà a tutti, anche a chi non ha floride condizioni economiche, di acquistare il decoder.

Secondo i dati forniti dalla DGTVi, i romani che già possiedono un decoder costituiscono il 47% o addirittura il 70%, se si considerano anche coloro che usufruiscono della televisione via satellite o di quella via cavo. In base ai dati messi a punto da Gfk, si è visto che nel Lazio sono stati venduti quasi 90.000 decoder solo nel mese di aprile.

Tra qualche polemica e qualche inevitabile disservizio tecnico nel momento del passaggio, la TV di nuova generazione si sta sempre più affermando. I prossimi che passeranno al digitale terrestre sono Napoli, Salerno e zone limitate di altre province della Campania, il prossimo 10 settembre.

Ti potrebbe interessare