QR code per la pagina originale

Nokia World 09: Nokia Italia presenta Nstreet

Nokia Italia ha presentato, in occasione del Nokia World 09, il progetto Nstreet. L'obiettivo è quello di unire social network, mobileTV e geolocalizzazione per fare in modo che le mappe Nokia diventino una base per raccontare esperienze legate ai luoghi

,

Unire le qualità della connettività mobile a quelle della condivisione, la socialità alla geolocalizzazione: mescolare, condire con mappe e tecnologia Nokia, e se ne ottiene un nuovo progetto dedicato alla condivisione di esperienze. Il nuovo nome è Nstreet e la presentazione è avvenuta in occasione del Nokia World 09.

«La geolocalizzazione, punto di forza di Nstreet, consente a tutti gli appassionati di lifestyle, tecnologia, moda, viaggi, arte, sport e tendenze di condividere i propri contributi in un’esperienza internet e mobile personalizzata, tracciando mappe di esperienze, luoghi ed eventi da vivere con gli altri. Nstreet è uno spazio aperto a tutti, fruibile sia su web, sia da dispositivi mobili, in ogni momento e in ogni luogo, che racconta con gli occhi degli utenti, le tendenze e i modi di vivere di oggi e di domani»: nato da un progetto di TheBlogTV, Nstreet punta a fruire delle mappe Nokia per arricchirle di contenuto particolarmente utile se geolocalizzato. Fornire esperienze legate ad un luogo, infatti, significa favorire le esperienze altrui e Nokia in cambio ha a disposizione mappe arricchite dai contenuti user generated creati sulla condivisione del materiale in rete.

Spiega Nokia: «Nstreet unisce il concetto del social network con quello della mobile tv. Ogni utente avrà la possibilità di aprire il proprio spazio personale in cui caricare video e fotografie per costruire una rete di contenuti autoprodotti e collegarli a quelli di altri iscritti. […] I contenuti di Nstreet sono accuratamente vagliati e selezionati da una redazione che grazie al lavoro editoriale mette in evidenza sull’homepage i contenuti più interessanti. La redazione di Nstreet ha inoltre il compito di selezionare gli utenti più attivi e creativi per scoprire i migliori e proporre loro di diventare Nseekers, con un regolare contratto. Quella di Nseeker è un’attività retribuita, che permetterà di aggiungere un’esperienza di alto livello al proprio profilo».

Nstreet.it inizia in queste ore ad arricchirsi dei primi racconti. Una apposita pagina è dedicata all’appello con il quale si cercano nuovi autori interessati a fare il grande passo per diventare Nseeker “professionisti”: «Chi sono gli Nseeker? Sono i trend setter di Nstreet.it. Sono persone che vanno in giro a caccia di esperienze da mettere in condivisione. Vivono nelle metropoli o nelle periferie, partecipano agli eventi, costruiscono thread da seguire. Catturano le esperienze con ogni mezzo a loro disposizione: mobile, video, foto camere. Dove c’è un Nseeker qualcosa si muove, la città si manifesta, le possibilità diventano esperienze. […] Percorrono le strade a caccia dell’atmosfera “cool” degli eventi, ma anche delle curiosità che contraddistinguono il vivere quotidiano. “Geolocalizzano” le loro esperienze in modo che qualcun altro possa farle a sua volta, e fornire sempre nuove angolazioni e punti di vista. Il luogo è importante: ogni città, ogni paese, ogni località di provincia e persino ogni singola strada, compongono un mosaico sempre più esteso, che si anima sotto le vostre dita».

Target giovane, obiettivo chiaro, progetto lineare: Nstreet si configura come uno dei primi veri esperimenti basati sulle sinergie tra geolocalizzazione e socialità, ove luogo ed esperienza trovano nella reciproca unione il valore aggiunto che l’utente va cercando. La nascita di Nstreet nasce infatti in contemporanea al lancio delle nuove API per OVI, con Nokia fortemente interessata all’interazione con gli sviluppatori per trovare nuove soluzioni in grado di arricchire l’esperienza d’uso dei telefoni del gruppo in mobilità. Spiega Niklas Savander, EVP, Services, Nokia: «Questo non è che l’inizio. Lavoreremo a stretto contatto con gli sviluppatori per ampliare l’offerta, a partire dalle soluzioni di social location. Il nostro obiettivo è chiaro: semplificare per i nostri collaboratori il processo di creazione di applicazioni che siano altamente interessanti e contestualizzate, e che gli utenti troveranno indispensabili».