QR code per la pagina originale

La religione tema dominante in Assassin’s Creed 2

Ubisoft rivela alcuni dettagli sul tema della religione e sul gameplay

,

Il creative director di Ubisoft, Patrice Desilets, membro del team di sviluppo al lavoro sull’attesissimo Assassin’s Creed 2, ha affermato che il gioco coinvolgerà ancora una volta, come nel primo episodio, il tema della religione.

A quanto pare in Assassin’s Creed 2 l’artefatto della mela sarà un elemento chiave, poiché connetterà le storie dei due capitoli. Desmond assumerà un ruolo più importante e saranno svelati molti più particolari sulla cospirazione rivelata alla fine del primo episodio.

Tra le novità annunciate al Penny Arcade Expo 2009, Desilets ha menzionato la facilità nei movimenti di Ezio Auditore, il protagonista del secondo episodio, capace di effettuare mosse più precise del suo predecessore Altair e di insinuarsi meglio tra la folla.

Quest’ultima, inoltre, non sarà semplicemente intenta a camminare come fosse una massa di zombie, ma ogni persona sarà partecipe di un’azione differente, come guardarsi attorno, parlare con qualcun altro, mostrare la propria mercanzia, gesticolare in maniera plateale o contenuta a seconda dei casi.

Gli assassinii saranno inoltre più facili da eseguire, all’insegna di un gameplay rinnovato pur avvalendosi delle scelte stilistiche e tecniche già sperimentate con la prima iterazione.