QR code per la pagina originale

Un metodo singolare per combattere la pirateria, da Eidos

Eidos combatte la pirateria impedendo di proseguire nel gioco

,

La pirateria è senza dubbio una piaga con cui produttori e sviluppatori sono costretti spesso a fare i conti, e poiché i cosidetti “pirati” sono riusciti quasi sempre a porre rimedio contro ogni protezione disponibile sul mercato, spesso con notevoli successi, Eidos ha deciso di penalizzare gli utenti che scaricheranno una versione pirata di Batman: Arkham Asylum con un metodo singolare: un malfunzionamento proprio durante la partita.

Un utente del forum ufficiale di Eidos, un certo Cheshirec_the_cat, si è accorto per primo del problema, riportando la notizia in un topic in cui si chiedeva come mai Batman, anziché planare da una piattaforma all’altra, si ostinasse ad aprire e chiudere le ali cadendo sempre rovinosamente per terra ed impedendo al giocatore di proseguire nell’avventura.

Convinto si trattasse di un bug nel codice del gioco, o di qualche altro difetto non meglio precisato, Cheshirec_the_cat avrà avuto una brutta sorpresa sentendosi rispondere dall’amministratore del forum che non si trattava di un bug del codice del gioco ma di un bug nella sua moralità.

A voler essere precisi, in effetti, Batman: Arkham Asylum sarà disponibile per PC soltanto a partire dal prossimo 18 settembre in Europa (il 15 in America), ragion per cui già solo questo fattore sarebbe bastato a far comprendere al suddetto amministratore che quella dell’utente era una copia pirata.