Motorola presenta il nuovo Android BackFlip

Motorola sta cercando di tornare in auge con nuovi prodotti basati su Android. Dopo Milestone, che ha suscitato un certo interesse tra gli appassionati, è la volta di BackFlip, presentato al CES 2010.L’aspetto più innovativo e curioso è rappresentato da BackTrack, un touchpad disposto nella parte posteriore del display per consentire la navigazione nell’interfaccia, come

Parliamo di

Motorola sta cercando di tornare in auge con nuovi prodotti basati su Android. Dopo Milestone, che ha suscitato un certo interesse tra gli appassionati, è la volta di BackFlip, presentato al CES 2010.

L’aspetto più innovativo e curioso è rappresentato da BackTrack, un touchpad disposto nella parte posteriore del display per consentire la navigazione nell’interfaccia, come uno sorta di trackball.

La tastiera estesa basata su 4 file di tasti sembra essere ben congegnata e migliorativa rispetto a quella di Droid. Appare particolare il meccanismo che consente di ribaltare lo schermo e che ne incrementa l’usabilità.

Le dimensioni sono di 53 x 108 x 15 millimetri e il peso è di 133 grammi, valori che tengono conto delle specifiche hardware utilizzate dalla casa americana.

L’interfaccia utilizzata è MotoBlur, concepita per facilitare l’interazione tra utente e applicazioni principali.

Lo schermo touch è ampio 3,1 pollici e supporta la risoluzione di 320×480 punti, per favorire una buona leggibilità di contenuti legati a social network, senza tralasciare foto e video. è infatti presente una fotocamera da 5 megapixel dotata di flash LED.

È basato su connettività quadribanda e a livello dati può contare su HSDPA, WiFi e Bluetooth. La memoria interna è di 2 GB, espandibile con schede microSD.

La batteria da 1400 mAh dovrebbe consentire di raggiungere circa 315 ore in standby e 6 ore in conversazione.

Ti potrebbe interessare