HP presenta i semi-rugged EliteBook 2540p e 2740p

HP non aveva giocato tutte le sue carte migliori al Consumer Electronic Show 2010. Arriva infatti solo ora l’annuncio relativo al debutto, previsto per il mese prossimo, di due nuovi dispositivi semi-rugged, destinati ad ambiti di impiego estremi.EliteBook 2740p ed EliteBook 2540p, entrambi dotati di un display da 12,1 pollici, sono protetti da una solida

HP non aveva giocato tutte le sue carte migliori al Consumer Electronic Show 2010. Arriva infatti solo ora l’annuncio relativo al debutto, previsto per il mese prossimo, di due nuovi dispositivi semi-rugged, destinati ad ambiti di impiego estremi.

EliteBook 2740p ed EliteBook 2540p, entrambi dotati di un display da 12,1 pollici, sono protetti da una solida scocca realizzata in lega di magnesio e hanno superato con successo i severi test militari MIL-STD-810G, relativi alla resistenza a sollecitazioni e stress di tipo ambientale, il tutto per un peso complessivo di poco superiore a 1,7 Kg.

Il 2540p altro non è che un upgrade del 2530p, con l’integrazione delle nuove CPU Intel. Il prezzo, per la versione base, è di 1.099 dollari (circa 800 euro), ma ovviamente verranno offerte ampie possibilità di personalizzazione, riguardanti sia il processore che la dotazione di dischi per lo storage dei dati.

La particolarità del 2740p risiede invece nel display con supporto agli input touch, attraverso dita o pennino, che può ruotare e trasformare il device in un tablet, come visibile nell’immagine ad inizio post. In questo caso, l’esborso economico richiesto parte da 1.599 dollari (circa 1.200 euro) e, come già visto in precedenza, HP fornirà diverse configurazioni tra le quali scegliere, alcune caratterizzate dalla presenza di moduli aggiuntivi per l’alimentazione, al fine di fornire una maggiore autonomia.

Ti potrebbe interessare
Skype per Mac arriva alla versione 5.1
Prezzi e tariffe

Skype per Mac arriva alla versione 5.1

Skype ha da poche ore aggiornato il suo client per i computer Mac alla versione 5.1. Questo aggiornamento è molto importante perché introduce alcune importanti novità. E’ stata migliorata l’interfaccia utente per le video chat di gruppo ed è stata resa più facile la ricerca dei contatti e delle vecchie conversazioni. Skype sa bene che

TungstenW, il portafoglio con lettore di impronte digitali
Gadget e Device

TungstenW, il portafoglio con lettore di impronte digitali

impronte digitali, promette un alto grado di sicurezza, in quanto soltanto il dito del proprietario è in grado di aprirlo.Inoltre TungstenW è dotato di tecnologia Bluetooth e se associato a un cellulare, avverte con un allarme se il portafoglio si trova a più di tre metri di distanza dal suo proprietario. Certo per le signore

Samsung miniaturizza le GDDR5 a 50 nanometri
Samsung

Samsung miniaturizza le GDDR5 a 50 nanometri

Samsung ha avviato la produzione in massa per le sue nuove memorie GDDR5, destinate ad equipaggiare schede video per PC e console, caratterizzate da un processo produttivo di 50 nanometri, grazie al quale è possibile raggiungere notevoli frequenze di funzionamento.Le specifiche rilasciate dal produttore coreano parlano di una velocità teorica massima di trasferimento pari a

Motorola passa in perdita nel 4° trimestre e sospende dividendo

Motorola passa in perdita nel 4° trimestre e sospende dividendo

Motorola Inc è passata in rosso nel 4° trimestre e ha annunciato che per rafforzare il bilancio, sarà costretta a sospendere il pagamento del dividendo trimestrale, notizia che ha provocato un crollo del 10 per cento sui titoli della società.Il colosso americano che vende attrezzature per le telecomunicazioni, ha messo a segno una perdita netta

At&T e Apple citate: l’iPhone 3G è lento
Apple

At&T e Apple citate: l’iPhone 3G è lento

William Gillis, proprietario del centro At&t di San Diego, ha dato inizio ad una feroce azione legale contro Apple e il gestore telefonico. Motivo del contendere, la pubblicità non veritiera e performance tutt’altro che accettabili.Secondo quanto riportato, il problema sembrerebbe consistere nel fatto che Apple e At&t:“…hanno falsamente evidenziato velocità, robustezza e prestazioni del network