Per Intel la grafica integrata è sufficiente

Mentre ATI domina il mercato delle schede video discrete compatibili con le DirectX 11 e nVidia si appresta a lanciare le sue prime soluzioni Fermi, Intel crede molto nella grafica integrata.Ricordiamo che, alla fine dello scorso anno, il chipmaker di Santa Clara ha annunciato la cancellazione della prima versione di Larrabee, posticipando il lancio nel

Mentre ATI domina il mercato delle schede video discrete compatibili con le DirectX 11 e nVidia si appresta a lanciare le sue prime soluzioni Fermi, Intel crede molto nella grafica integrata.

Ricordiamo che, alla fine dello scorso anno, il chipmaker di Santa Clara ha annunciato la cancellazione della prima versione di Larrabee, posticipando il lancio nel 2011 o 2012.

David Perlmutter, vice presidente esecutivo di Intel, ha dichiarato:

Quando le persone pensano alla grafica, si riferiscono ai giochi 3D di guerra e al maggiore realismo. Non ho intenzione di negare ciò, ma questo mercato attira un numero relativamente piccolo di persone. Credo che una porzione significativa di consumatori vuole la multimedialità.

Intel quindi crede che la maggior parte degli utenti voglia una sezione grafica che gli consenta la riproduzione di contenuti video in alta definizione, disponibili principalmente nei formati H.264/AVC o VC-1, di film in Blu-Ray o di flussi in streaming con Adobe Flash 10.1.

Ma anche da questo punto di vista, Intel non dispone di GPU integrate adeguate allo scopo, anche se la situazione è migliorata con gli ultimi processori Clarkdale e Arrandale. Lo stesso Perlmutter ammette che, tranne quest’anno, AMD e nVidia hanno avuto soluzioni grafiche integrate migliori di Intel.

Perlmutter conclude dicendo che

Non è importante avere la grafica migliore, ma tutte le funzionalità integrate nel processore che consentono un incremento della durata della batteria.

Ti potrebbe interessare
Microsoft spiega la doppia interfaccia di Windows 8
Microsoft

Microsoft spiega la doppia interfaccia di Windows 8

Per la prima volta nella storia di Microsoft, un sistema operativo Windows sarà compatibile con due diverse architetture: x86, presente in tutti i PC e notebook, e ARM che domina il settore dei tablet. Per migliorare l’esperienza d’uso, l’azienda di Redmond ha realizzato una nuova interfaccia utente basata su Metro che sarà presente su Windows

Rilasciato CCleaner 2.11.636
Microsoft

Rilasciato CCleaner 2.11.636

CCleaner è uno tra i software più apprezzati per la pulizia dei sistemi Windows. Il tool permette di cancellare file temporanei, chiavi di registro inutilizzate e disinstallare accuratamente programmi presenti nel sistema.Recentemente gli sviluppatori di Piriform hanno dato alla luce CCleaner 2.11.636, nuova versione del programma che introduce importanti novità per Windows Vista.

Apple raggiunge il terzo posto negli USA
Apple

Apple raggiunge il terzo posto negli USA

Secondo Gartner, società di analisi di mercato, Apple è riuscita ad arrivare terza tra i produttori di PC sul mercato USA.Nel trimestre in corso Cupertino, con 1,397 milioni di Mac venduti, avrebbe superato Acer con i suoi 1,331 milioni di PC venduti.

Slow motion con Casio Exilim Pro EX-F1
Imaging

Slow motion con Casio Exilim Pro EX-F1

Una delle caratteristiche di maggiore rilievo della fotocamera digitale EXILIM PRO EX-F1 di Casio è di riuscire a riprendere filmati ad elevata velocità di soggetti in movimento troppo rapidi per essere visualizzati con l’occhio umano, riuscendo poi a riprodurli in slow motion. La velocità di registrazione è infatti variabile fra 300, 600 e 1200 fotogrammi

Attenti a non sottovalutare il Mac mini
Apple

Attenti a non sottovalutare il Mac mini

Ho avuto occasione di parlare con tante persone e mi sono reso conto che molti considerano il Mac mini troppo poco potente per le proprie esigenze. A volte è vero, ma spesso no.Il Mac mini è “mini” nelle dimensioni ma non nelle prestazioni. Consuma pochissimo ma è comunque equipaggiato da un ottimo microprocessore Intel dual

Il sitema satellitare Galileo è in pericolo
Google

Il sitema satellitare Galileo è in pericolo

Avviato ufficialmente ad inizio 2003 il progetto Galileo è un sistema satellitare rivolto principalmente al settore civile-commerciale, sviluppato in Europa come alternativa al Global Positioning System (GPS) statunitense, controllato dall’esercito americano.Il progetto europeo di navigazione satellitare sta attraversando una grave e profonda crisi. Si trova a corto di soldi e sembra imminente la necessità di