Apple rilascia Mac OS X 10.6.3

Il frenetico susseguirsi di build negli ultimi tempi ne era probabilmente l’avvisaglia principale, ed è finalmente giunto il momento dell’aggiornamento software. Apple ha reso disponibile agli utenti Mac OS X 10.6.3: migliorano compatibilità e stabilità di un gran numero di componenti di sistema, tra cui QuickTime X e OpenGL.Sulla pagina dedicata all’aggiornamento sul sito del

Il frenetico susseguirsi di build negli ultimi tempi ne era probabilmente l’avvisaglia principale, ed è finalmente giunto il momento dell’aggiornamento software. Apple ha reso disponibile agli utenti Mac OS X 10.6.3: migliorano compatibilità e stabilità di un gran numero di componenti di sistema, tra cui QuickTime X e OpenGL.

Sulla pagina dedicata all’aggiornamento sul sito del supporto Apple, apprendiamo che l’update si concentra su queste aree:

  • Migliorata la compatibilità e affidabilità di QuickTime X;
  • Risolti i problemi di compatibilità con le applicazioni basate su OpenGL;
  • Risolto un problema di Apple Mail;
  • Migliorata la compatibilità con le applicazioni Rosetta;
  • Migliorata la compatibilità con le reti Windows;
  • Migliorate le prestazioni di Logic 9 e Main Stage nella modalità a 64 bit;
  • Migliorata affidabilità in fase di sospensione e riattivazione attraverso il wake on demand Bonjour;
  • Migliorata la compatibilità di iMovie con i contenuti HD;
  • Migliorata l’affidabilità di stampa;
  • Migliorata la compatibilità tra iCal e MS Exchange;
  • Migliorata l’affidabilità coi dispositivi di input di terze parti;
  • Risolto il problema causato da pixel troppo luminosi, bloccati o scuri durante la visualizzazione di video tramite la iSight integrata nell’iMac (Fine 2009).

Oltre alle novità riportate nell’elenco qui su, Apple si è molto concentrata anche sul network e Airport, e su Mobile Me, più una serie di altre piccole migliorie che sarebbe troppo lungo riportare. Chi desiderasse approfondire, può consultare la pagina dedicata in italiano. Mac OS X 10.6.3 può essere comodamente scaricato invocando Aggiornamento Software o, in alternativa, dalla pagina del download, nella versione per utenti comuni o server.

Ti potrebbe interessare
Android: via libera al tethering, ma fuori dagli USA
Android

Android: via libera al tethering, ma fuori dagli USA

I telefoni cellulari equipaggiati con Android, sistema operativo open source di Google, potranno essere utilizzati come modem, permettendo così il loro impiego per la navigazione Internet di altri dispositivi. Ma solo fuori dagli USA.La pratica, detta tethering, era stata in passato esclusa dalle funzionalità degli apparecchi in questione, su pressione dell’operatore T-Mobile, tanto che l’autore