Giappone: Apple conquista il 72% del mercato smartphone

Sembra incredibile, soprattutto se consideriamo che da principio ai giapponesi l’iPhone non piaceva proprio, fatto sta che nella terra del Sol Levante Apple ha conquistato un poderoso 72% dell’intero mercato degli smartphone.A riportare la notizia è Bloomberg, basandosi sui dati raccolti dal MM Research Institute. Alla fine dell’anno fiscale terminato a marzo, l’iPhone si era

Sembra incredibile, soprattutto se consideriamo che da principio ai giapponesi l’iPhone non piaceva proprio, fatto sta che nella terra del Sol Levante Apple ha conquistato un poderoso 72% dell’intero mercato degli smartphone.

A riportare la notizia è Bloomberg, basandosi sui dati raccolti dal MM Research Institute. Alla fine dell’anno fiscale terminato a marzo, l’iPhone si era accaparrato esattamente il 72,2% dell’intero mercato dei dispositivi evoluti con 2,34 milioni di unità piazzate. Al secondo, lontanissimo posto HTC con appena l’11,1% di share e il terzo posto della locale Toshiba col 6,8%.

In altre parole ciò significa che, in appena un anno, le consegne di Cupertino sono più che raddoppiate, e rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente hanno segnato un vigoroso +183%. Crescita sufficiente per surclassare parzialmente concorrenti storici nel mondo dell’intera telefonia mobile nipponica, come Sharp col 25,2% di share, seguita da Panasonic col 15,1%, Fujitsu col 15%, NEC col 10,5%, Kyocera col 6,1% e infine Sony Ericsson col 5,5%.

Il Giappone comunque è un mercato a sé stante, e la concorrenza prospera implementando servizi che funzionano solo lì, come i sintonizzatori per la TV mobile integrati nei cellulari, oppure il sistema di pagamento FeliCa (con cui si comprano al volo biglietti per i mezzi pubblici o si autorizzano addebiti nei negozi). D’altro canto, iPhone ha dalla sua un Sistema Operativo mobile molto più semplice da usare e privo di fronzoli, e ciò contrasta parecchio con le interfacce ricche di feature ma sensibilmente più complesse della concorrenza.

Ti potrebbe interessare