Intel Light Peak: non solo chiacchiere

Abbiamo già descritto il nuovo standard di comunicazione Intel Light Peak, basato sull’utilizzo della fibra ottica e destinato, almeno in teoria, a sostituire ogni sorta di connessione esistente, sia per velocità (10 Gbit/s) che per banda disponibile. Ecco ora due dimostrazioni del nuovo innovativo sistema di interconnessione, fornite da Intel stessa.Per realizzare la prima dimostrazione

Abbiamo già descritto il nuovo standard di comunicazione Intel Light Peak, basato sull’utilizzo della fibra ottica e destinato, almeno in teoria, a sostituire ogni sorta di connessione esistente, sia per velocità (10 Gbit/s) che per banda disponibile. Ecco ora due dimostrazioni del nuovo innovativo sistema di interconnessione, fornite da Intel stessa.

Per realizzare la prima dimostrazione è stato utilizzato un notebook dotato di elettronica a bordo in grado di convertire i segnali digitali in segnali ottici e viceversa, insieme ad una TV con un convertitore esterno capace di manipolare i segnali ottici. L’esperienza prevedeva l’invio tramite connessione Light Peak di due flussi video HD dal portatile alla TV.

La seconda dimostrazione, presentata da un addetto Intel nel video che segue, descrive le grandi possibilità offerte dal nuovo standard nella interconnessione tra PC, nella gestione di più flussi HD contemporanei e nella visualizzazione di questi ultimi, attraverso degli opportuni adattatori, su diversi monitor.

Le potenzialità, a detta di Intel, sono enormi e sembra che Light Peak sarà reso disponibile per i produttori di computer e dispositivi già nel 2011.

Prepariamoci alla definitiva rivoluzione ottica delle connessioni dati e nel frattempo proviamo ad immaginare come sarebbe la nostra “vita tecnologica” se potessimo utilizzare un solo cavo per ogni possibile esigenza di connessione.

Ti potrebbe interessare
Apple vuole portare iPhone OS su nuove piattaforme
Apple

Apple vuole portare iPhone OS su nuove piattaforme

Secondo le ultime indiscrezioni apparse online, Apple sarebbe intenzionata a portare il proprio iPhone OS e, eventualmente, una versione apposita di Mac OS X, su nuove piattaforme. Il rumor deriverebbe da una recente offerta di lavoro pubblicata da Cupertino, dove viene richiesta la figura di un ingegnere in grado di operare su iPhone OS sia

Ha vinto il grigio
Apple

Ha vinto il grigio

Una violenta battaglia si è probabilmente consumata nel Quartier Generale di Cupertino.Leopard è stata la causa dello scontro. Alla Apple hanno deciso che l’interfaccia di MacOSX sarebbe dovuta tornare omogenea e hanno quindi lavorato per sviluppare un nuovo design moderno e accattivante.Probabilmente la scelta più ardua è stata tra un’interfaccia sempre grigia ma rinnovata, una

Privacy: il Garante chiama, Google risponde
Business

Privacy: il Garante chiama, Google risponde

Il Garante per la Privacy italiano ha formalmente scritto a Google chiedendo provvedimenti per garantire i giusti diritti a quanti sono erroneamente indicizzati sul motore. Google risponde garantendo la propria totale e fattiva collaborazione